Sembra incredibile ma questo noto frutto estivo è anche invernale e ricco di sali minerali

L’estate è ormai agli sgoccioli e il 22 settembre daremo il benvenuto all’autunno. Stagione bellissima, in cui si trovano frutta e verdura “di stagione” diverse da quelle tipiche estive. Per esempio, in autunno troviamo la zucchina, la zucca, la melanzana, il fungo, l’uva, la mela, la pera, la castagna. Giusto per citarne alcune. Invece, in estate troviamo la fragola, la pesca, l’anguria, il melone.

E a proposito di quest’ultimo, pochi sanno che è possibile trovarlo non solo nel periodo estivo. Ecco perché sembra incredibile ma questo noto frutto estivo è anche invernale e ricco di sali minerali.

Il melone giallo o bianco o d’inverno

Non stiamo parlando del cantalupo o melone retato dalla polpa arancione e dalla buccia verde retata. Ma ci riferiamo al melone giallo dalla polpa bianca chiamato anche melone d’inverno.

Questo tipo di melone appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee e resiste fino all’inizio dell’inverno. Presenta una buccia gialla con delle scanalature e la polpa presenta un colorito giallo pallido tendente al bianco. È molto dolce e succoso. Si tratta di un frutto prettamente estivo come l’anguria o il cantalupo, ma a differenza di questi si trova nei mesi autunnali fino all’inizio dell’inverno, ossia fino al 21 dicembre. Un’altra differenza tra il melone d’inverno e i meloni estivi è l’odore. Il melone giallo, infatti, non ha un particolare profumo come l’anguria o il cantalupo ma ha un sapore davvero unico.

Sembra incredibile ma questo noto frutto estivo è anche invernale e ricco di sali minerali

Ci sono persone che coltivano il melone giallo a maggio per avere un raccolto sostanzioso per l’estate e per l’inverno. Non consigliamo di seminare questo frutto adesso poiché con l’abbassamento delle temperature il melone non si svilupperebbe in bellezza. Ma daremo qualche consiglio per quelle persone che, invece, lo hanno coltivato in questi ultimi mesi e sono prossimi al raccolto.

Innanzitutto il melone ha bisogno di tanto potassio, oltre ad un terreno molto nutrito. Se siamo in cerca di concimi naturali che apportano una buona quantità di sostanze nutritive, consigliamo:

  • fondi di caffè;
  • guscio d’uovo;
  • scarti di frutta e verdura;
  • cenere;
  • chiodi arrugginiti.

Ma quello che, più di tutti, contiene una discreta quantità di potassio è la buccia di banana da inserire a pezzetti sul terreno o da frullare con acqua per spruzzarla come fertilizzante.

Il melone d’inverno ha poche calorie, nonostante il suo sapore dolce. Contiene anche molti sali minerali, soprattutto il potassio e vitamine, in particolare, la vitamina C, per cui è ottimo contro l’anemia. In ogni caso, consigliamo di rivolgersi al proprio medico di fiducia per valutare la sua assunzione.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te