Sembra incredibile ma possiamo perdere peso dopo le vacanze senza neanche fare la fame

Generalmente durante le vacanze estive, che siano al mare o montagna, il peso tende ad aumentare.
Ed è molto facile intuirne i motivi: poco movimento, maggiore relax, pranzi e cene fuori, spuntini ipercalorici, orari sballati e così via.
Insomma, in vacanza ci si lascia un po’ andare ed è anche giusto così.
Però, quando si supera una certa età, diventa un po’ complicato ritornare al proprio peso forma.

Tuttavia, sembra incredibile ma possiamo perdere peso dopo le vacanze senza neanche fare la fame

Al rientro dalle vacanze, siamo solo noi di fronte alla bilancia. E di solito le reazioni che si hanno sono principalmente due: lasciarsi prendere dallo sconforto, o rimboccarsi le maniche.

Questo però non vuol dire che bisogna per forza fare troppe rinunce, ma abituare mente e corpo ad un nuovo stile di vita più corretto.
Ciò comporta l’introduzione di nuove regole nella propria routine quotidiana e di nuovi obiettivi facilmente raggiungibili.

Le diete che prevedono digiuno forzato per qualche giorno tendono a diventare un boomerang di insoddisfazione. L’obiettivo è quello di perdere 1-2 chili ogni 15 giorni, mangiando tutto nelle giuste dosi e facendo tanto movimento.

Alcuni consigli pratici

Un primo passo verso il dimagrimento è quello di diminuire, o evitare del tutto se possibile, bevande alcoliche, gassate e zuccherate.
Inoltre, è meglio non consumare troppi caffè al giorno, soprattutto per chi soffre di questi disturbi.

Lo step successivo consiste nel ridurre i condimenti e di non esagerare con il sale. In questi casi è più indicato l’olio extra vergine di oliva a crudo, nella misura di 5-6 cucchiaini al giorno.

Per iniziare con il piede giusto la giornata, ecco “la migliore colazione contro la stitichezza che ci risolverà subito il problema”.
Dopo di che, una dieta equilibrata prevede almeno due spuntini giornalieri, tra la colazione ed il pranzo, e tra il pranzo e la cena.
L’ideale sarebbe quello di consumare un frutto, come una mela o una banana, con qualche grammo di frutta secca. In questo senso, sono perfetti i pistacchi, le noci o le mandorle.
Il secondo spuntino, da fare circa intorno alle 17:00, può essere uno yogurt magro con 30-40 grammi di cereali senza zuccheri.

Sembra incredibile ma possiamo perdere peso dopo le vacanze senza neanche fare la fame e senza neanche privarci della pasta a pranzo.
Spesso i carboidrati, infatti, vengono demonizzati, ma in realtà sono un elemento imprescindibile anche durante la dieta. Infatti, “ecco cosa succede al nostro cervello se smettiamo di mangiare pane e pasta”.

Quello che si può fare è dosare meglio le quantità di pasta, affiancando un secondo a base di verdure, cotte o crude. Infine, a cena è preferibile mangiare carne o pesce, magri piuttosto che grassi, con un contorno di verdure di stagione.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te