Sembra incredibile ma in alcuni Paesi è possibile tornare a viaggiare nonostante la pandemia

Per gli amanti dei viaggi cominciano a vedersi le prime luci in fondo al tunnel. Viaggiare dall’Italia per turismo si può.

Come riportato nell’ultimo DPCM si può andare all’estero ed esiste anche una deroga per raggiungere l’aeroporto. Infatti, se questo si troverà in una regione diversa rispetto a quella di residenza sarà sufficiente mostrare, ad un eventuale controllo, il biglietto aereo e l’autocertificazione.

Gli spostamenti non sono consentiti in tutto il mondo ma è un primo passo. Rispettando alcune fondamentali norme di sicurezza, è possibile tornare a fare i turisti. Sembra incredibile ma in alcuni Paesi è possibile tornare a viaggiare nonostante la pandemia.

Ecco quali: le Canarie, la Lapponia Svedese, la Polonia, Madera e Malta.

Per ognuna di queste mete è necessario seguire delle norme di sicurezza legate alla pandemia e stabilite dal Governo locale.

Di seguito i documenti da produrre per poter entrare in questi Paesi.

Isole Canarie

Per entrare nelle isole Canarie sarà sufficiente avere un documento che attesti di aver eseguito un test Covid 19 molecolare (i rapidi non sono validi) non più di 72 ore prima della partenza. Inoltre, sarà necessario riempire il Formulario di Salute Pubblica che permetterà di ottenere un Codice QR da mostrare all’arrivo alle Canarie.

Madeira

Per l’ingresso nell’arcipelago sarà necessario avere un certificato in cui si provi di aver eseguito un test molecolare al Covid 19 (non sono ammessi i test rapidi) con risultato negativo non più di 72 ore prima della partenza.

Isola di Malta

Per poter viaggiare nel Paese basterà portare con sé un attestato che certifichi di aver svolto un test Covid 19 (tampone molecolare PCR) risultato negativo non più di 72 ore prima del volo.

Lapponia Svedese

I documenti da presentare all’ingresso in Lapponia sono un documento che dimostri di aver effettuato un tampone Covid 19 (molecolare o rapido) non più di 48 ore prima dell’arrivo nel Paese.

Polonia

Per i viaggi in Polonia si dovrà portare con sé un documento in lingua inglese o polacca. Questo documento dovrà attestare di essersi sottoposti ad un test Covid 19 molecolare o antigenico non più di 48 ore prima dell’arrivo.

Infine, per il rientro in Italia da questi Paesi è richiesto un certificato che dimostri di essersi sottoposti a test per il Covid 19 molecolare o antigenico. Non più di 48 ore prima del rientro in Patria e di essere risultati negativi.

Sembra incredibile ma in alcuni Paesi è possibile tornare a viaggiare nonostante la pandemia, è l’ora di approfittarne.

Consigliati per te