Sembra incredibile ma abbiamo sempre sbagliato a curare in questo modo lividi ed ematomi dei bambini

Lievi contusioni e graffi sono soltanto alcuni dei piccoli incidenti che possono capitare in vacanza, specialmente in montagna. Se non richiedono l’intervento del medico, possiamo curarli anche con le erbe che risultano molto efficaci anche in caso di dolori muscolari e lievi distorsioni.

Ma attenzione alle controindicazioni, perché al momento buono non ce le ricordiamo. Sembra incredibile ma abbiamo sempre sbagliato a curare in questo modo lividi ed ematomi dei bambini.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

L’arnica è una pianta portentosa

L’arnica è una pianta che cresce spontanea in montagna, sopra i mille metri di quota e rallegra i prati con i suoi bei fiori gialli, la corolla somiglia a quella delle margherite.

Possiamo raccogliere i fiori proprio a partire da questo mese e fino alla fine di luglio. In autunno si raccolgono invece i rizomi. Sia i fiori che i rizomi devono essiccare all’ombra e all’aria. Possiamo creare da soli una tintura di arnica, mettendo 10 grammi di fiori secchi o di rizomi in 100 ml di alcool a 70°.

Chiudiamo e facciamo macerare per cinque giorni al buio, agitando quotidianamente il contenitore. Poi filtriamo e teniamo in una bottiglietta. Potremo applicare la tintura diluita in cinque parti d’acqua, con garze e compresse, ripetendo la medicazione tre o quattro volte al giorno.

Sembra incredibile ma abbiamo sempre sbagliato a curare in questo modo lividi ed ematomi dei bambini

Ovviamente si fa prima a comprare un’ottima pomata all’arnica in farmacia e a spalmarla sui lividi e sugli ematomi che ci siamo procurati nell’ultimo week end, nella casa in montagna (se interessa, ecco qui un approfondimento su come rinnovare il nostro rifugio ad alta quota).

Ma quanti si ricordano che la tintura o la crema di arnica non sono assolutamente da usare sui bambini molto piccoli? L’arnica non deve essere mai ingerita. Inoltre, si rischiano gravi irritazioni se i piccoli si toccano i lividi e poi portano le dita in prossimità di occhi, bocca e organi genitali oppure se sfregano qualche lesione.

Le irritazioni provocate dall’arnica possono essere fastidiose ma anche molto violente. Infine, non si possono escludere varie reazioni allergiche a questa erba efficace e potente, se i bambini sono predisposti.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te