Sembra impossibile ma questa carne poco apprezzata e meno acquistata previene come poche l’osteoporosi, combatte l’ipertensione e aiuta la tiroide

Il fegato animale non rientra spesso tra le scelte che si fanno quando si va al supermercato. Un tempo era considerata una carne qualunque, poi è divenuta quasi un’appestata nella moda della cucina moderna. Eppure, nelle sue varianti ha ancora parecchi estimatori. Basti pensare anche solo al fegato alla veneziana, piatto tipico con le cipolle. Fegato, da sempre abbinato alle diete per introdurre ferro e combattere l’anemia.

Le caratteristiche

Un tempo, nell’epoca romana, fegato e fichi era un piatto da ricchi. Oggi, è molto sottovalutato, come convengono anche molti specialisti della scienza alimentare. Sostanzialmente il fegato di carne, quello più comune, contiene:

  • molte proteine;
  • pochi carboidrati;
  • un livello medio di grassi.

Di contro aiuta la vista con la sua vitamina A e il metabolismo con quella B. Sembra impossibile ma questa carne poco apprezzata e meno acquistata previene come poche l’osteoporosi, combatte l’ipertensione e aiuta la tiroide. Proprio grazie a questi nutrienti e alla vitamina D, di cui è ricco.

Sembra impossibile ma questa carne poco apprezzata e meno acquistata previene come poche l’osteoporosi, combatte l’ipertensione e aiuta la tiroide

Come detto, si tratta di un alimento che, soprattutto negli ultimi anni, è stato poco considerato all’interno dei piani alimentari. Ed è stato uno sbaglio. A suggerire l’inserimento nella dieta per chi deve mantenere equilibrata l’attività tiroidea è la presenza massiccia nel fegato dello zinco e del selenio. Questa accoppiata di minerali, infatti, è basilare nella produzione ormonale del nostro organismo. Letto così, sorge spontanea la domanda se il fegato faccia male a qualcuno. La risposta è sì, per la categoria di quelle persone che soffrono di colesterolo e trigliceridi alti. Non sono i grassi pericolosi, ma proprio la quantità di colesterolo presente in questa carne, comunque benefica.

Approfondimento

C’è un piatto tradizionale della cucina veneta che aiuta il sangue e le ossa

Consigliati per te