Seguire questa semplice dieta stimola la tiroide e ci aiuta a dimagrire

Alcuni di noi presentano delle difficoltà a dimagrire. A volte, però, questo problema non è per forza correlato ad uno stile di vita sregolato e poco sano. I motivi, infatti, possono essere molteplici e a volte proprio essere dovuti alla nostra genetica.

Quindi se un approccio normale non funziona, è il caso di fare delle analisi più approfondite per verificare la radice del problema. Oggi parliamo di uno di questi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Smartwach XW6

Vediamo, infatti, nel dettaglio, come seguire questa semplice dieta stimola la tiroide e ci aiuta a dimagrire. Scopriamo insieme di cosa si tratta e come possiamo seguirla per ottenere questi interessanti benefici.

La tiroide, cos’è e alcuni possibili malfunzionamenti

La tiroide è una ghiandola che fa parte del sistema endocrino. La sua funzione principale è la regolazione del metabolismo e della sintesi proteica. È quindi direttamente collegata al cibo e a delle possibili variazioni del peso.

Quando funziona male, infatti, può fra le altre cose provocare l’ipertiroidismo e l’ipotiroidismo, rispettivamente un eccesso o una carenza di produzione di ormoni tiroidei. Queste due patologie portano fra i loro effetti collaterali una diminuzione o un aumento di peso.

Per questo oggi vediamo insieme quali cibi possono considerarsi “amici” di questa nostra importante ghiandola corporea. Specifichiamo, però, che questo articolo rappresenta una semplice linea guida e non può fungere da sostituto ad analisi approfondite o a pareri di professionisti.

Seguire questa semplice dieta stimola la tiroide e ci aiuta a dimagrire

Innanzitutto è preferibile scegliere i cereali che non contengono il glutine. Parliamo, ad esempio, del riso oppure del miglio. Via libera, però, anche alla quinoa e al grano saraceno.

Sono ammesse le proteine animali. Nello specifico vanno bene sia la carne rossa – come manzo, maiale o agnello – che quella bianca, come il tacchino.

Si possono anche mangiare gli affettati facendo però attenzione che non contengano nitrati e nitriti. Meglio evitare, invece, gli alimenti che contengono le proteine del latte o il lattosio.

Infine il pesce è ammesso in quasi tutte le sue forme. Gli unici esemplari da lasciar perdere sono lo spada, il pangasio e la tilapia. Se però si è ipertiroidei è meglio contenere le porzioni di quest’ultimo gruppo. Sono consigliate, infatti, solo due dosi di pesce o frutti di mare.

Approfondimento

Questo delizioso frutto di stagione previene l’invecchiamento e contrasta i radicali liberi

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te