Seguendo queste 4 semplici regole far convivere due gatti sarà un gioco da ragazzi

Avere un gatto è un’esperienza unica: vederlo crescere e passare del tempo con lui ci permetterà di creare un legame davvero indissolubile. L’amore e la passione per questi animali può spingerci a volerne adottare altri. Ma che cosa succede quando decidiamo di far entrare nella nostra casa un secondo gatto? Come reagirà il nostro felino: lo accoglierà bene o soffrirà per il nuovo rapporto? Per far conoscere due gatti ed ottenere i risultati sperati bisogna fare attenzione ad alcuni aspetti. Quindi, seguendo queste 4 semplici regole far convivere due gatti sarà un gioco da ragazzi.

Tenerli separati per qualche giorno

Sebbene la voglia di vedere come il nostro gatto reagirà al nuovo arrivato sia tanta, per i primi giorni è meglio cercare di tenerli separati. Questo perché i gatti sono molto sensibili ai cambiamenti nell’ambiente circostante e l’arrivo improvviso di un nuovo compagno potrebbe turbarlo. Se ne abbiamo la possibilità, per la prima settimana, cerchiamo di tenere il nuovo arrivato in uno spazio separato dall’altro gatto. Quindi allestiamo una stanza per il micio che contenga lettiera, ciotole per il cibo e l’acqua e una comoda cuccia o scatola. In questo modo, il nuovo micio inizierà a adattarsi all’ambiente. Nel frattempo, l’altro gatto inizierà ad abituarsi ad un nuovo odore pur senza vedere a chi appartiene.

Lasciarli conoscere gradualmente

Dopo una settimana in cui il nuovo arrivato ha imparato ad abituarsi alla sua stanza, il nostro gatto avrà familiarizzato con il suo odore. A questo punto possiamo farli conoscere e monitorare la situazione. Il nuovo gatto inizierà a far conoscenza dell’intera casa e prendere coscienza dell’esistenza di un altro suo simile.

Lasciare che il primo gatto stabilisca gerarchie

Il nostro primo gatto a questo punto avrà capito che il nuovo arrivato è lì per restare e che quindi dovrà conviverci. Per farlo, cercherà di stabilire una sorta di gerarchia in quanto lui è in casa da più tempo: quindi se dovesse soffiargli, non dovremmo spaventarci. Per i primi tempi, cerchiamo di tenere la situazione sotto controllo ed evitiamo di lasciare i due gatti insieme mentre noi non ci siamo.

Tanta pazienza

La pazienza, si sa, è la virtù dei forti e chi convive con dei gatti lo sa bene. Se siamo fortunati, dopo poco tempo i due gatti cominceranno a giocare insieme senza problemi. In caso contrario, dobbiamo armarci di pazienza ed attendere che la situazione si stabilizzi. Poco alla volta, infatti i due gatti smetteranno di farsi la guerra anche se magari non diventeranno mai grandi amici. Con il tempo troveranno reciprocamente, l’uno nell’altro, un nuovo compagno di giochi.

Consiglio

Se vogliamo che il nostro gatto “veterano” non soffra l’arrivo di un nuovo felino in casa, dobbiamo ricordarci di non trascurarlo e regalargli più attenzioni. Almeno per il primo periodo di nuova convivenza è fondamentale fargli capire che il nuovo arrivato non è lì per sostituirlo.

Seguendo queste 4 semplici regole far convivere due gatti sarà un gioco da ragazzi. È importante non farsi scoraggiare perché adottare un nuovo gatto è sempre una buona idea.

Approfondimento

C’è un motivo ben preciso e al quale dobbiamo prestare attenzione se il nostro gatto si gratta di continuo.

Consigliati per te