Segnale di accelerazione rialzista per Il Sole 24 Ore che ora potrebbe salire del 30%

Diversi titoli negli ultimi giorni si sono portati al rialzo. Alcuni hanno generato segnali di bottom poliennale, altri rimbalzano con pochi volumi e senza convinzione trascinati dalla forza relativa del Ftse Mib. Alla chiusura di contrattazione del 27 novembre abbiamo osservato un interessante movimento grafico sul titolo Il Sole 24 Ore. Il titolo  (MIL:S24) ha chiuso la seduta del 27 novembre a quota 0,4675 euro, in rialzo del 3,20% rispetto alla seduta precedente. Sembra un eccellente segnale di accelerazione rialzista per Il Sole 24 Ore che ora potrebbe salire del 30%, ma andiamo a valutare le dinamiche in atto e quelle pregresse per esprimere un nostro giudizio operativo.

Da inizio anno il titolo ha segnato il minimo a 0,3950 ed il massimo a 0,718. Quotazioni queste, che sono lontane dai massimi raggiunti nel corso dell’anno 2007 a 22,68. Il ribasso degli ultimi 13 anni è stato superiore al 95%, una vera  e propria disfatta  di valore per gli azionisti e francamente ci sembra che sia stato raggiunto un eccesso.

Potrebbe essere questo il momento della riscossa?

La società opera nel settore dell’editoria e dell’informazione economica e finanziaria. Si prevede che i ricavi cresceranno del 3,18% all’anno. Le raccomandazioni degli analisti (leggiamo un solo giudizio) calcolano un prezzo obiettivo a 0,64 con una sottovalutazione attuale e potenziale  del 36,17%. Questo gap fra previsione e prezzi, potrebbe essere colmato nel breve termine?

Come scritto nel paragrafo precedente  ravvisiamo un segnale di accelerazione rialzista per Il Sole 24 Ore che ora potrebbe salire del 30%.  Come scritto spesso  su queste pagine, le fasi direzionali iniziano spesso con esplosioni di momentum ed il movimento del 27 novembre viene catalogato come tale.

Strategia di investimento

Comprare il titolo in apertura di lunedì 30 novembre con stop loss  di lungo termine a 0,4364 e mantenere per un target di medio periodo (per/entro 12 mesi?) in area 0,64. Un primo supporto di breve è posto a 0,4488. Se questo reggerà si potrebbe assistere già entro 1 mese ad un rialzo del 10/15% almeno. Si procederà per step, ma non neghiamo l’ipotesi che questo titolo potrebbe  aver segnato il bottom poliennale e che dai livelli attuali potrebbe  iniziare un percorso verso area 1/1,50 in pochi anni.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te