Seduta col botto in Borsa e Piazza Affari cambia le carte in tavola

Nella perenne lotta tra rialzisti e ribassisti, i primi portano a casa un bel risultato. Le Borse in Europa oggi hanno messo a segno un bel colpo, ma quello migliore lo ha realizzato la Borsa italiana. È stata una seduta col botto in Borsa e Piazza Affari cambia le carte in tavola. Analizziamo con gli Esperti di ProiezionidiBorsa cos’è accaduto di rilevante in questa giornata.

Oggi la seduta si presentava delicata per due motivi. Il primo perché ieri le Borse europee, compresa Piazza Affari, avevano vissuto una giornata difficile. Il secondo motivo era legato a fattori macroeconomici. Oggi gli Stati Uniti hanno pubblicato il dato sulle nuove domande settimanali di sussidi di disoccupazione. Per il mercato un dato in calo significa che l’economia americana sta andando bene. Ma un dato troppo in calo potrebbe ingenerare timori sulla politica monetaria della FED. Una crescita dell’economia troppo forte può spingere l’inflazione e suggerire alla Banca Centrale USA di modificare la politica monetaria ultra accomodante. Ipotesi che terrorizza gli operatori.

Seduta col botto in Borsa e Piazza Affari cambia le carte in tavola

Così oggi per questi due motivi, c’era il pericolo che i mercati azionari vivessero una nuova seduta negativa. Per fortuna i dati sul lavoro USA sono stati superiori alle previsioni ma inferiori alla settimana scorsa. Il risultato ha portato le Borse USA ad aprire in rialzo e ha favorito l’incremento dei guadagni dei mercati azionari del Vecchio Continente nell’ultima parte della seduta. La Borsa tedesca ha chiuso in rialzo di quasi lo 0,9%, quella di Parigi in rialzo dell’1,2%. La Borsa di Londra è stata meno brillante e ha chiuso in guadagno di mezzo punto percentuale.

Anche la Borsa di Milano ha chiuso in forte rialzo e ha realizzato il guadagno maggiore tra i principali listini, capovolgendo il precedente risultato. Il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB)  ha chiuso in progresso dell’1,4% a 25.422 punti. Grazie a questo risultato, la Borsa di Milano ha mandato un bel segnale di forza, al di là della chiusura in netto rialzo. Nell’articolo: “Basta che accada questo a Piazza Affari per scatenare una reazione a catena”, i nostri Analisti auspicavano una tenuta dei 25.000 punti. Inoltre prevedevano che una salita dei prezzi sopra 25.200 punti avrebbe permesso una salita fino a 25.400 punti.

Lo scenario ipotizzato si è verificato ed ora offre un’interessante chiave di lettura. La Borsa di Milano si conferma inserita in un trend rialzista e i tentativi di spingerla al ribasso vengono regolarmente respinti. Per il Ftse Mib quota 25.000 punti rimane un baluardo difensivo importante. Finché i prezzi si manterranno sopra questo livello, la tendenza di Piazza Affari rimarrà rialzista. I guai nasceranno se i prezzi caleranno per più sedute sotto questo livello.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te