Secondo gli esperti nei prossimi 5 anni saranno queste le lauree più richieste

In un mercato del lavoro che è sempre più in evoluzione, bisogna tenersi aggiornati su quali sono le competenze e i titoli richiesti. In più occasioni noi della redazione di ProiezionidiBorsa abbiamo sottolineato l’aspetto della flessibilità in funzione di un continuo aggiornamento delle competenze.

Specialmente in questo periodo di pandemia, capire in che modo il mercato del lavoro si sta orientando può essere fondamentale.

Soprattutto rispetto a quali sono i titoli di studio che permetteranno maggiore accesso. Questo è, infatti, uno step molto importante. Secondo gli esperti nei prossimi 5 anni saranno queste le lauree più richieste.

La ricerca fatta da Unioncamere e Anpal
Recentemente, una ricerca fatta da Unioncamere in collaborazione con l’Anpal ha messo in risalto numeri molto interessanti. Ovvero, tra il 2021 e il 2025 ci sarà un fabbisogno di circa 1,2 milioni di laureati.

I primi due posti delle lauree più richieste sono occupati dalle lauree di stampo economico e giuridico. Poi ci sono le lauree in medicina, ingegneria e infermieristica. In coda l’ambito chimico-farmaceutico e agroalimentare.

Secondo gli esperti nei prossimi 5 anni saranno queste le lauree più richieste

Entrando nel dettaglio, l’area economica di maggior interesse è quella statistica perché si prevede una domanda compresa tra 36 mila e 40 mila unità all’anno. Specificatamente circa un massimo di 38.500 unità dell’indirizzo economico e oltre 1.300 unità relative all’ambito statistico.

Passando alle altre posizioni, l’ambito giuridico e politico-sociale avrà una richiesta di circa 39 mila unità all’anno divise in questo modo: 23.100 per giurisprudenza e 16.300 relativo all’ambito politico e sociale.

L’area medico-sanitaria, che si colloca al terzo posto, è quella che ha avuto una crescita maggiore. Il motivo è di facile intuizione vista la pandemia in corso. Per tale ragione, la stima in media dei laureati richiesti in tale settore risulta di circa 33-35 mila laureati all’anno.

Per il settore ingegneristico, invece, tra il 2021 e il 2025 si prevede che saranno necessari circa tra i 31 e i 35 mila laureati in media all’anno.

Le lauree fanalini di coda
Il settore dell’insegnamento e della formazione comprensivo di scienze motorie, richiederà appena 25 mila laureati all’anno. Infine, solo 9 mila laureati saranno richiesti nell’ambito linguistico, interpretariato e traduzione. Ancora meno laureati, invece, sembrano essere previsti per il settore matematico e fisico.

Infatti, tra il 2021 e il 2025 saranno richiesti solo tra 8.400 e 8.800 laureati all’anno. Chiude il cerchio la psicologia, per cui si prevedrà un numero compreso solo tra i 6.400 e i 6.900 laureati.

Approfondimento
Nessuno ci crederà ma sono queste alcune professioni su cui puntare assolutamente oggi per trovare lavoro.

Consigliati per te