Se una persona non ci guarda in faccia i motivi possono essere questi

La comunicazione è dappertutto. Certo, il linguaggio è il metodo principale per trasmettere informazioni. Essendo prerogativa dell’essere umano, non esiste nel mondo animale. L’abbaio dei cani o il miagolio dei gatti sono qualcosa di molto più primitivo.

Anche l’uomo, tuttavia, sfrutta altri canali. Come i gesti, le azioni, la modulazione della voce. Bisogna dedicare un’attenzione particolare allo sguardo. In un articolo precedente si è parlato di come capire se una persona mente. In questo si toccherà un altro argomento.

Se una persona non ci guarda in faccia i motivi possono essere questi.

Gli occhi, lo specchio dell’anima

Vi sono diversi modi di dire riguardo agli occhi. Tutti, però, rimandano all’importanza degli stessi. Chiunque si affida in maniera prevalente alla vista. In macchina, a scuola, nelle faccende quotidiane. Soprattutto durante lo smart working è necessario vederci chiaro sui falsi miti.

Gli occhi, inoltre, sono lo specchio dell’anima nella cultura popolare. Lasciando da parte la retorica, si può comprendere il senso di questo detto. Chiunque può mentire con le parole. Ma lo sguardo difficilmente può essere camuffato. Esso rimanda ad un’esperienza patica quasi primordiale. Ad una comunicazione inconscia che non si serve del linguaggio.

In particolare, se una persona non ci guarda in faccia i motivi possono essere questi.

Le ragioni più disparate

Non guardare in faccia al proprio interlocutore è un segnale abbastanza aspecifico. Può accadere in diversi contesti. Il problema si può manifestare quando si toccano argomenti particolari. O in tutte le occasioni della vita.

Innanzitutto, si può pensare che sia un segnale di forte timidezza. Una personalità oltremodo introversa può manifestare questo comportamento in una molteplicità di situazioni. Bisogna comprendere una difficoltà del genere e non interpretarla come mancanza di rispetto.

Se, invece, la persona che ci sta di fronte è assertiva ed estroversa, è facile che ci sia sotto qualcosa. È possibile che si stia parlando di un tema particolarmente scomodo. Egli, quindi, si sente a disagio e vorrebbe cambiare argomento. In tal caso è importante essere empatici e andare incontro alle sue richieste non verbali.

In culture diverse dalla nostra, infine, guardare negli occhi è considerata una vera e propria offesa. Piuttosto si preferisce porgere l’orecchio a chi parla.

Consigliati per te