Se soffriamo di dolori muscolari o perdita di capelli, una soluzione potrebbe essere l’utilizzo di questa spezia molto presente sulle nostre tavole

Dal comune peperoncino che tutti conosciamo, se lo si macina, si fa essiccare e si toglie la parte bianca interna, si ottiene una spezia molto conosciuta: la paprika. Possiamo dire che si tratti di una spezia molto apprezzata sia dai più grandi che più piccini, in quanto la si utilizza anche per la realizzazione di patatine in busta, che sono tra le più gettonate. Sembrerebbe che gli ungheresi abbiano introdotto la paprika Italia, però la pianta è di origine americana.

Presenterà un sapore forte e deciso, che sarà variabile a seconda del peperone che si utilizza: potrà essere più piccante, meno piccante o una via di mezzo. I valori nutrizionali sono così ripartiti su 100 g di paprika: 15 g di carboidrati, 13 g di grassi, 55 g di zuccheri. Contiene anche numerose vitamine del gruppo E, B, C, K. Tra i minerali troviamo fosforo, potassio, sodio e altri.

Se soffriamo di dolori muscolari o perdita di capelli, una soluzione potrebbe essere l’utilizzo di questa spezia molto presente sulle nostre tavole

Una sostanza benefica contenuta nella paprika prende il nome di capsicina. Quest’ultima sembrerebbe essere in grado di andare a stimolare l’afflusso di sangue. Ciò consentirebbe di avere una buona circolazione. Avendo proprietà antireumatiche e antifermentative, potrebbe essere uno stimolante gastrico. Proprio per questo, la paprika viene usata anche per la realizzazione di creme per la cura di dolori muscolari o reumatici. Già in antichità, infatti, si ipotizzava che la paprika potesse avere delle proprietà analgesiche. Inoltre, potrebbe aiutare anche le persone che soffrono di perdita di capelli, perché potrebbe rallentarla. Tra gli altri benefici ci sarebbero quelli legati alla digestione, avrebbe un potere antisettico, disinfettante e tonico.

La paprika a tavola

Questa spezia in realtà potrebbe essere usata davvero in tanti modi per la realizzazione di numerose pietanze squisite. Solitamente viene utilizzata in concomitanza con carne, formaggi, panna, pomodoro e cipolla. Nelle isole Canarie c’è una salsa, a base di paprika, molto conosciuta che si chiama salsa mojo. Per realizzare questa salsa è necessario avere: 2 spicchi d’aglio, 1 cucchiaino di cumino, 1 cucchiaino di paprika dolce e un filo di olio extravergine d’oliva. Alla fine si possono anche unire due cucchiai di succo di limone e un cucchiaio di acqua calda.

Soprattutto in Spagna, si usa la paprika come ingrediente principale per preparazioni a base di carne o verdure. Può essere utilizzata anche semplicemente per decorare un piatto. Dunque, se soffriamo di dolori muscolari o perdita di capelli, la paprika potrebbe essere un ottimo rimedio da prendere in considerazione.

Lettura consigliata

Le proprietà nutrizionali di questo ortaggio dolce tipicamente americano sembrerebbero ottime e si conservano anche dopo cottura grazie a questi consigli

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te