Se si percepisce la Naspi si può richiedere il reddito di cittadinanza?

Chi percepisce la Naspi potrebbe interrogarsi in merito alla compatibilità dell’indennità con la possibilità di richiedere il reddito di cittadinanza. In altri termini, il contribuente già percettore di indennità di disoccupazione Naspi può avanzare richiesta del sussidio governativo previsto dal reddito di cittadinanza? O, al contrario, la percezione dell’una implica l’esclusione a priori dell’altro?

Naspi e  RdC

Partiamo dalla considerazione secondo cui tanto il reddito di cittadinanza quanto la Nuova assicurazione sociale per l’impiego (Naspi) presentano una comunanza di intenti. Entrambi rispondono all’esigenza di assicurare un supporto economico ai contribuenti che versano in una condizione di comprovata precarietà finanziaria.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

La Naspi dispone l’erogazione di un assegno mensile al soggetto che ha perso il lavoro per ragioni non ascrivibili alla sua responsabilità o volontà . Il reddito di cittadinanza provvede a ricaricare mensilmente la card del beneficiario che appartiene ad una fascia reddituale molto bassa. Ma se si percepisce la Naspi si può richiedere il reddito di cittadinanza? Chi ha perso il lavoro per ragioni indipendenti dalla propria volontà e riceve l’indennità di disoccupazione può beneficiare anche dell’ammortizzatore previsto dal RdC?

Se si percepisce la Naspi si può richiedere il reddito di cittadinanza?

Per quanto possa apparire giustificato ritenere che la percezione di un sussidio escluda in automatico l’altro, non vi è alcunché da temere. Ciò perché a statuire la compatibilità della Naspi con il reddito di cittadinanza è intervenuto il Decreto legislativo del 28 gennaio 2019 n. 4.

Stando al dettato legislativo, “il RdC è compatibile con il godimento della Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego di cui all’art. 1 del decreto legislativo del 4 marzo 2015, n 22”. Ciò conferisce pertanto al titolare di un’indennità di disoccupazione il diritto di chiedere l’ulteriore aiuto governativo garantito con il reddito di cittadinanza.

Chi mensilmente percepisce l’assegno della Naspi può anche fruire dell’importo che l’Inps provvede ad erogare mensilmente ai beneficiari del RdC. Qualora la richiesta dell’RdC da parte del percettore Naspi dovesse avere esito positivo, l’importo della ricarica sarà calibrato in proporzione al reddito complessivo.

Consigliati per te