Se si inizia ora a praticare questo metodo di coltivazione, fra tre mesi avremo un risparmio di oltre 100 euro

Esistono delle tipologie di talee che ci permettono di riprodurre una pianta pressoché all’infinito a costo zero. Abbiamo fatto un calcolo per quantificare il risparmio che otterremo fra circa tre mesi al momento della fioritura. Senza spendere denaro da fioristi e vivai, potremmo risparmiare oltre 100 euro riproducendo per talea queste piante a seguire:

  • 10 piantine di violette africane o saintpaulia, prezzo medio in vivaio 3 euro;
  • 7 vasetti di tradescanzia o erba miseria, prezzo medio in vivaio o bricolage 3,5 euro;
  • 4 piante di begonie in vaso, prezzo medio 12 euro.

Se si inizia ora a praticare questo metodo di coltivazione, fra tre mesi  avremo un risparmio di oltre 100 euro con tutte queste piante fiorite anche da regalare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Vediamo brevemente come si riproducono queste piante decorative.

La violetta africana

Questa bella pianta, anche nota con il nome botanico di saintpaulia, si riproduce per talea fogliare. Ecco come fare.

Si taglia una foglia con circa cinque centimetri di gambo dalla pianta “madre”. Con un coltellino non seghettato, ma anche con un paio di forbici, andremo a praticare un taglio obliquo qualche millimetro all’estremità del gambo della foglia.

Immergiamo il gambo della foglia in un po’ di cenere. Meglio se di legna ma può andare bene anche quella di sigaretta.

Prepariamo un bicchiere usa e getta e pratichiamo un foro sul fondo. Riempiamo con terriccio universale e inseriamo la foglia con il pezzetto di gambo.

Spruzziamo un po’ di acqua con uno spruzzino e copriamolo con un sacchetto per gli alimenti. Dimentichiamocene per due settimane.

Dopo quindici giorni saranno già sbucate le nuove foglioline. A questo punto si può travasare in un vaso comune.

La tradescanzia o erba miseria

Si tratta di una pianta da interno dalle foglie verdi, bianche e viola. Produce anche un delicato fiorellino viola. Si moltiplica per talea in acqua. Ecco come procedere.

Durante la primavera si procede alla potatura della tradescanzia e dagli scarti della potatura si può effettuare la moltiplicazione.

Si taglia uno stelo con uno o più nodi e si levano le foglie nella parte inferiore perché andrà messa in acqua.

Prepariamo, quindi, un barattolo in vetro pieno d’acqua fino a 20 cm. Immergiamo il nostro stelo e collochiamolo in un luogo luminoso ma mai direttamente al sole. Tempo due o tre giorni l’erba miseria avrà già le radici. A questo punto piantare in vaso con la terra.

In questo caso la crescita delle nuove piccole radici sarà così rapida che non ci sarà neppure bisogno di cambiare l’acqua.

La begonia

Qualsiasi begonia può essere moltiplicata a costo zero. E si può propagare sia in acqua che direttamente nel terriccio.

Per la talea in acqua, si mettono dei gambi di begonia (lunghi circa 20 cm) in un contenitore in vetro scuro come le bottiglie delle birre.

Si aggiunge un cucchiaino di miele all’acqua che andrà cambiata massimo ogni quattro giorni.

Attendiamo che sbuchino le prime radici e interriamo.

Ecco perché se si inizia ora a praticare questo metodo di coltivazione, fra tre mesi avremo un risparmio di oltre 100 euro!

Consigliati per te