Se si cerca sottovalutazione, su quale banca puntare a Piazza Affari?

Si torna a vociferare del risiko bancario a Piazza Affari. Argomento questo che ogni tanto viene tirato in ballo. Oggi è il turno di Unicredit e Bca MPS. Andranno verso una fusione o altro? Ci sono voci insistenti ma vedremo poi nei prossimi giorni se ci saranno smentite o meno. Ma dopo i forti ribassi degli ultimi anni, anche del 90% ed oltre, se si cerca sottovalutazione, su quale banca puntare a Piazza Affari?

Procediamo per gradi e facciamo prima un cenno al grafico del Ftse Mib Future.

Fino a quando reggerà al rialzo in ottica intraday l’area di 25.265, continueremo a proiettare ulteriori rialzi nei prossimi giorni.

Se si cerca sottovalutazione, su quale banca puntare a Piazza Affari?

Oggi andiamo ad analizzare  Bca MPS, BPER Banca, Intesa Sanpaolo e Unicredit (MIL:UCG).

BPER Banca, ultimo prezzo a 1,6465. Fair value stimato a 2,25 euro per azione. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 1,5820, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 1,80 e poi 1,95. Una chiusura giornaliera inferiore a 1,6085 sarebbe un primo segnale ribassista.

Bca MPS, ultimo prezzo a 1,2475. Fair value non quantificabile. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 1,1260, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 1,45/1,85. Una chiusura giornaliera inferiore a 1,1390 sarebbe un primo segnale ribassista.

Intesa Sanpaolo, ultimo prezzo a 2,3450. Fair value stimato a 2,05 euro per azione. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 2,2590, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 2,80 e poi 2,95. Una chiusura giornaliera inferiore a 2,32 sarebbe un primo segnale ribassista.

Unicredit, ultimo prezzo a 10,41. Fair value stimato a 7,50 euro per azione. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 9,45, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 11,80 e poi 12,95. Una chiusura giornaliera inferiore a 9,58 sarebbe un primo segnale ribassista.

La risposta alla domanda iniziale è puntare su BPER Banca.

Si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te