Se rompono questo supporto le azioni Terna potrebbero subire una brusca battuta di arresto

Le azioni di queste società si trovano in una situazione molto delicata e nei prossimi giorni potremmo assistere a eventi con conseguenze molto importanti per il futuro di medio lungo periodo. Come si vede dal grafico le quotazioni sono a contatto con il fondamentale supporto in area 6,39 euro (I obiettivo di prezzo). Se rompono questo supporto le azioni Terna potrebbero subire una brusca battuta di arresto. La tendenza in corso, infatti, invertirebbe al ribasso puntando verso area 5,5 euro.

Nel caso in cui, invece, il supporto dovesse tenere, le quotazioni potrebbero ripartire verso gli obiettivi indicati in figura. Nel caso in cui venisse raggiunta la massima estensione rialzista, le azioni Terna potrebbero andare incontro a un rialzo superiore al 20%.

Dal punto di vista del business aziendale le cose stanno andando molto bene. In attesa della relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2021 che verrà pubblicata il 29 luglio, ricordiamo che già il primo trimestre ha dato ottimi risultati (Un ottimo primo trimestre 2021 dove potrà spingere le quotazioni delle azioni Terna?).

Prima di riassumere brevemente i punti di forza e di debolezza del titolo, ricordiamo due aspetti molto interessanti che potrebbero spingere all’investimento su Terna.

La probabilità che un investimento della durata di 10 anni abbia una performance positiva è pari al 100% con un rendimento medio del 98% (rendimento medio annuo del 9,8%). Questo è il risultato ottenuto dal nostro Ufficio Studi.

Storicamente il rendimento del dividendo di Terna è sempre stato superiore al 4%.

Secondo gli analisti che coprono il titolo il consenso medio è accumulare, mentre il prezzo obiettivo medio esprime una sottovalutazione del 3%.

Punti di forza e di debolezza

Tra i principali punti di forza del titolo ricordiamo che il rapporto EBITDA/fatturato dell’azienda è relativamente importante e genera margini elevati al netto di svalutazioni, ammortamenti e tasse. Inoltre, l’attività della società è altamente redditizia grazie agli elevati margini netti.

I principali punti di debolezza, invece, sono riportati qui di seguito

  • Secondo le previsioni di Standard & Poor’s, le prospettive di crescita sul fatturato dell’azienda nei prossimi anni sono molto basse.
  • Secondo le attuali stime degli analisti, il potenziale di incremento dell’Utile Netto per Azione (EPS) per i prossimi anni appare limitato.
  • La società ha una situazione finanziaria con un elevato indebitamento netto e un EBITDA relativamente basso.
  • Il rapporto “enterprise value to sales” della società la colloca tra le aziende più costose su scala mondiale.

Se rompono questo supporto le azioni Terna potrebbero subire una brusca battuta di arresto: le indicazioni dell’analisi grafica

Terna (MIL:TRN)  ha chiuso la seduta del 19 luglio a 6,43 euro in ribasso del 2,61% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

terna

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te