Se questa Calathea ha rami bassi flosci è colpa del suo mortale nemico

Ci arriva direttamente dalla Bolivia una delle più belle piante d’appartamento. Fa parte della vasta famiglia delle Calathee, le piante che pregano.

Le nostre case sono ideali per queste piante che prediligono temperature fra i 18° e i 26°. Ma la caratteristica che più di tutte le rende semplici da gestire è la sua adattabilità alla scarsità di luce. È tranquillamente considerata una pianta da mezz’ombra. Stiamo parlando della Calathea orbifolia.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Se questa Calathea ha rami bassi flosci è colpa del suo mortale nemico

Ciò che la rende una delle piante più amate sono le sue spettacolari grandi foglie. Hanno striature di verde scuro, chiaro e grigio. Il portamento a rami raggruppati e la forma tondeggiante di queste rende la visione quasi ipnotica. Poiché l’impressione è che le striature si muovano su un percorso vorticoso. Si rimane letteralmente ammaliati da essa.

Un altro aspetto affascinante che non smette mai di stupire anche i più esperti è il movimento che compie al mattino e alla sera. Se si è appassionati di fotografia è possibile osservarlo bene con la tecnica del time lapse. I rami si aprono alla luce del mattino per tornare a richiudersi alla sera. Come mani congiunte in preghiera appunto.

Le cure

Non è una pianta particolarmente esigente. Sicuramente però gradisce frequenti nebulizzazioni. Questo per garantirle un buon livello di umidità soprattutto nel periodo invernale quando i termosifoni tendono a seccare l’aria delle nostre case.

Il terreno deve essere leggero e mantenuto umido.

Cosa teme

Innanzitutto, come tutte le piante e oserei dire tutti gli esseri viventi, teme le correnti d’aria fredde. Pertanto è meglio posizionarla in un posto riparato.

Ma altrettanto pericolosi sono i colpi di calore. Seppur proveniente da zone tropicali, dobbiamo sapere che è abituata a temperature che difficilmente salgono oltre i 30° e in ogni caso sono compensate dall’umidità che idrata la pianta. Mentre un colpo di calore alle nostre latitudini facilmente la stressa fino a farla morire.

Pronto intervento per la Calathea

Anche in questo caso l’intervento tempestivo è importante. Se vediamo che dopo un pomeriggio particolarmente caldo i suoi rami sono flosci e fatica a compiere il suo tipico movimento, portiamola subito a fare una bella doccia fresca.

In alternativa la si può nebulizzare mettendo nell’acqua un biostimolante specifico per piante verdi. Una sorta di integratore alimentare che le fornirà le energie necessarie per superare lo stress subito. Pertanto abbiamo capito che se questa Calathea ha rami bassi flosci è colpa del suo mortale nemico: il forte caldo estivo.

Nel giro di due o tre giorni la pianta tornerà a star bene.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te