Se notiamo delle reazioni sulla pelle probabilmente indossiamo gioielli che contengono questi materiali

Accade a molte persone di indossare dei gioielli e di ritrovarsi con dei segni verdastri o neri sulla pelle. Non necessariamente si tratta di allergia, come verrebbe subito da pensare. Molto spesso le macchie sono causate da una reazione tra la nostra pelle e le leghe che compongono il gioiello (un mix di metalli). Questa reazione si scatena soprattutto quando i gioielli sono a contatto con aree sudate. Quindi, se notiamo delle reazioni sulla pelle, probabilmente indossiamo gioielli che contengono questi materiali.

Di quali materiali sono fatti i gioielli che macchiano

Molti gioielli contengono rame. Il rame diventa verde quando si ossida. Lo stesso processo di corrosione può essere trasferito sulla pelle. Il gioiello che indossiamo potrebbe non essere rame puro, ma contenere abbastanza rame da provocare una reazione. Per esempio, l’argento sterling è costituito al 7,5% di rame (da qui il nome 925). È una piccola percentuale, ma potrebbe comunque provocare macchie verdi sulla pelle a causa dell’usura della lega. Tuttavia, le macchie più comuni dovute ai gioielli in argento sterling sono nere. Queste si verificano quando l’argento si corrode a causa di una reazione con i gas nell’aria. Alcuni pezzi in argento sterling sono rivestiti con prodotti come il rodio, proprio per evitare che si corrodano. Purtroppo i rivestimenti si consumano nel tempo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Allergia al nichel

Nel caso di allergia al nichel, non è questione soltanto di macchie sulla pelle. Per chi soffre di questa allergia, i gioielli che contengono il metallo rendono la pelle pruriginosa e rossa. Ci sono gioielli al nichel placcati in oro. Il sottile strato d’oro potrebbe svanire, esponendo il metallo meno costoso che verrebbe quindi a contatto con la pelle, macchiandola. È preferibile quindi acquistare bigiotteria accompagnata da un’etichetta che indichi l’assenza di nichel.

Se notiamo delle reazioni sulla pelle probabilmente indossiamo gioielli che contengono questi materiali

E’ consigliabile informarsi bene sui materiali che compongono i gioielli che intendiamo acquistare e indossare. Potrebbero contenere nichel oppure rame e alla prima occasione potremmo scoprirne gli effetti sulla pelle. L’aspetto di un particolare oggetto, inoltre, potrebbe ingannarci, farci pensare si tratti di solo oro, per esempio, oppure di acciaio inossidabile. È questa, infatti, un’altra lega che non provoca reazioni sulla pelle. È buona abitudine, quindi, chiedere al commerciante maggiori informazioni possibili.

Teniamo presente che il rame viene utilizzato nei gioielli in oro e argento per garantirne forma e consistenza, sia da grandi e sia da piccoli marchi. Il risultato è un prodotto comunque di qualità e sicuro. Se dovessimo comunque avere problemi, sappiamo che possiamo concederci soltanto gioielli in oro massiccio.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te