Se non riusciamo a trovare un lavoro forse stiamo commettendo questo grande errore

La ricerca del lavoro non è mai così semplice come molti credono. Cercare le aziende che assumono e controllare se possediamo i requisiti necessari richiede tanto tempo ma anche tanta pazienza. Per questi motivi si è soliti dire che la ricerca del lavoro è in sé e per sé già un vero e proprio lavoro.

Quante ore abbiamo passato su internet a cercare annunci attraverso i siti specializzati o le agenzie interinali. Quanti soldi spesi per incrementare le nostre competenze con svariati corsi professionali, di formazione e specializzanti, talvolta anche molto cari. E quante volte abbiamo aspettato invano che quel telefono squillasse col prefisso di Roma, Milano o un’altra grande città in cui avevamo mandato il CV. Alla luce di tanti tentativi fallimentari, la domanda che tutti ci saremo posti è: “Perché non trovo un lavoro?” Cerchiamo di capirlo insieme.

Se non riusciamo a trovare un lavoro forse stiamo commettendo questo grande errore

Il primo step per ottenere un impiego è riuscire ad essere contattati dall’azienda a cui siamo interessati. Il primo screening delle candidature è fondamentale per l’eventuale buon esito dell’iter selettivo.

Spesso, difatti, il problema è proprio questo: riuscire a superare questa prima prova. Ed ecco che l’errore sta proprio in questa fase, precisamente all’interno del nostro curriculum vitae. Questo perché bisognerebbe avere non uno, bensì diversi CV a seconda dell’azienda per cui ci stiamo candidando. Si badi bene, questo non significa inventare delle esperienze per far colpo sui recruiter, anzi. Si tratta piuttosto di mettere in risalto alcune competenze o skills come si usa definirle, in base alla specifica offerta di impiego.

Qualche esempio

Se non riusciamo a trovare un lavoro forse stiamo commettendo questo grande errore e facciamo un esempio. Se durante l’adolescenza abbiamo lavorato come animatori per pagarci gli studi, questo non può che farci onore. D’altro canto però, se stiamo inviando la nostra candidatura per lavorare in un ufficio come impiegati amministrativi, forse non è necessario menzionare l’attività di animazione. La stessa cosa vale ovviamente al contrario, laddove in un caso si richiede la conoscenza delle procedure burocratiche, nell’altro è necessario avere ottime doti relazionali.

Attenzione però a non gonfiare troppo le skills, altrimenti si rischia non solo di perdere l’opportunità professionale ma anche di fare una brutta figura.

Consigliati per te