Se non lavi il mocio dopo l’uso, ecco cosa succede 

I pavimenti vanno lavati con frequenza e questo comporta un uso assiduo e continuo del mocio. Questo lo sappiamo tutti. In questo articolo “Se non lavi il mocio dopo l’uso, ecco cosa succede”, ti spieghiamo perché è importante lavarlo in un certo modo dopo aver pulito la tua casa.

Se non lavi il mocio dopo l’uso, ecco cosa succede

L’utilizzo continuo del mocio fa sì che questo diventi presto turgido e sporco. È possibile tenerlo morbido e pulito seguendo pochi semplici passi. In questo modo non dovrai correre a comprarne sempre uno nuovo e potrai assicurare la pulizia della tua casa.

Per prima cosa, non devi mai dimenticare che, dopo ogni utilizzo, il mocio si deve necessariamente sciacquare in acqua tiepida, così da eliminare i residui di detersivo e di sporco. Se il detersivo si lasciasse a contatto col mocio troppo a lungo ne deteriorebbe le fibre.

Per tenere pulito e morbido il nostro mocio, dobbiamo rispettare due semplici routine. La prima appunto riguarda il risciacquo, la seconda il lavaggio in lavatrice.

Come lavarlo efficacemente

Riponi il mocio in una busta di plastica. Una volta che ci siamo assicurati che la busta sia chiusa, possiamo procedere strofinando il mocio così da eliminare lo sporco residuo. Anche le eventuali tracce di sapone dovrebbero restare nella busta. A questo punto sciacquiamo il mocio in acqua tiepida e, dopo averlo strizzato per bene, lasciamolo asciugare al sole.

Possiamo a questo punto scegliere di lavare ulteriormente il nostro mocio (almeno una volta ogni mese) in lavatrice a 70 gradi, utilizzando anche dell’aceto oltre che al detersivo per indumenti. Se proprio vuoi assicurarti una pulizia brillante puoi aggiungere anche un cucchiaino di detersivo per piatti al limone (che fa miracoli!). Mi raccomando non usare nessun ammorbidente. Una volta terminato il lavaggio lascia asciugare il tuo mocio al sole.

Che ne dici? Vuoi diventare milionaria lavando pavimenti? Prendi lezioni da questa donna.

Consigliati per te