Se non è un falso segnale, da questo momento in poi i mercati azionari scenderanno di almeno il 10%

Nei giorni scorsi abbiamo scritto sulle nostre pagine quanto segue “Questo segnale ribassista di stamani farà iniziare una correzione sui mercati azionari?” Torniamo quindi sull’argomento per fare il punto della situazione e per definire una strategia di investimento per i prossimi giorni/settimane.

Se non è un falso segnale, da questo momento in poi i mercati azionari scenderanno di almeno il 10% ma procediamo per gradi partendo dai prezzi attuali, per concludere con un breve studio dei grafici e della tendenza e gli obiettivi previsti in prezzo e tempo.

Alle chiusura della giornata di contrattazione del 10 settembre abbiamo letto i seguenti prezzi:

Dax Future

15.555

Eurostoxx Future

4.156

Ftse Mib Future

25.610

S&P 500 Index

4.458,57

Da diverse settimane il nostro frattale annuale proietta ribassi per qualche mese

In rosso la nostra previsione annuale sull’indice azionario mondiale su scala settimanale per il 2021.

In blu il grafico dei mercati americani fino al 10 settembre.

blank

Da questo momento in poi i grafici si allineeranno alla nostra previsione annuale?

Come potrebbe svolgersi la settimana di contrattazione del 13 settembre?

blank

Entro le prime ore di martedì dovrebbe formarsi il massimo settimanale per poi vedere i prezzi scendere fino a venerdì. La probabilità molto elevata, è che il massimo settimanale potrebbe formarsi lunedì.

Se non è un falso segnale, da questo momento in poi i mercati azionari scenderanno di almeno il 10%

Quali sono i livelli operativi da monitorare nei prossimi giorni per mantenere il polso della situazione e portare gli eventi a proprio favore?

Dax Future

Tendenza ribassista che potrà durare fino a quando non si assisterà ad una chiusura giornaliera  e poi settimanale superiore ai 15.958. Obiettivo primo 15.342, poi 14.661/13.980 da raggiungere per/entro il 5 ottobre. Primo indizio rialzista con una chiusura giornaliera superiore a 15.702.

Eurostoxx Future

Tendenza ribassista che potrà durare fino a quando non si assisterà ad una chiusura giornaliera  e poi settimanale superiore ai 4.252. Obiettivo primo 4.033, poi 3.815/3.450 da raggiungere per/entro il 5 ottobre. Primo indizio rialzista con una chiusura giornaliera superiore a 4.205.

Ftse Mib Future

Tendenza ribassista che potrà durare fino a quando non si assisterà ad una chiusura giornaliera  e poi settimanale superiore ai 26.315. Obiettivo primo 25.2202, poi 23.760/22.500 da raggiungere per/entro il 5 ottobre. Primo indizio rialzista con una chiusura giornaliera superiore a 25.985.

S&P 500 Index

Tendenza ribassista che potrà durare fino a quando non si assisterà ad una chiusura giornaliera  e poi settimanale superiore ai 4.536. Obiettivo primo 4.325, poi 4.104/3.800 da raggiungere per/entro il 5 ottobre. Primo indizio rialzista con una chiusura giornaliera superiore a 4.521.

I livelli appena indicati verranno riesaminati di giorno in giorno nel nostro punto sui mercati.

Quale operatività di trading mantenere? 

Chiudere  i Long ed aprire operazioni Short in ottica plurisettimanale.

Si procederà per step e di giorno in giorno analizzeremo la situazione e ci regoleremo di conseguenza

Consigliati per te