Se le piante dell’orto o del giardino di casa hanno macchie color ruggine la causa potrebbe essere la carenza di questo elemento indispensabile

Osservare le piante del giardino o dell’orto è molto importante. Anche perché i segni di diverse malattie delle piante o della carenza di alcuni micro o macroelementi sono visibili ad occhio nudo. Bisogna solo imparare a distinguerli. Potrebbe capitare che alcune piante presentino macchie color ruggine, violacee o gialle che si espandono tra i nervi delle foglie, che appaiono anche arricciate verso l’alto. In genere vengono descritte come dalla forma simile a quella di una nuvola. I fiori e i frutti invece presentano un colorito spento e sono più piccoli del normale.

Se le piante dell’orto o del giardino di casa hanno macchie color ruggine la causa potrebbe essere la carenza di questo elemento indispensabile

La ragione potrebbe essere la carenza di magnesio, che causa la diminuzione di qualità dei frutti e a lungo andare porta alla necrosi delle foglie. Queste conseguenze sono dovute alla scomparsa della clorofilla che porta alla clorosi della pianta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Smartwach XW6

Nella vite una grave carenza di magnesio può portare al disseccamento della rachide e alla perdita dei frutti. Nel melo invece si manifesta anche con un arrossamento delle foglie. Successivamente con la loro caduta (filloptosi).

Le cause della carenza di magnesio

Possono essere delle più disparate. Ma in genere si attribuisce ciò ad una fertilizzazione sbagliata che porta all’eccessiva presenza di potassio o calcio. Questi ultimi sono detti ”elementi antagonisti” e se presenti nel terreno in quantità troppo elevate contrastano l’assorbimento del magnesio da parte delle piante.

Infatti, in genere i terreni della nostra penisola contengono la giusta quantità di magnesio. Quindi è più probabile che una sua grave carenza sia dovuta ad una fertilizzazione errata e che non tiene conto dei equilibri tra gli elementi. L’importante è intervenire per ristabilirlo. In questo specifico caso bisogna estirpare il problema dalla radice. Quindi èimportante occuparsi dell’elemento in eccesso piuttosto che di quello carente. In futuro sarà opportuno evitare di ripetere gli errori commessi nelle precedenti fertilizzazioni.

Altre possibili cause sono un pH troppo acido del suolo o una dotazione insufficiente del terreno. Nell’ultimo caso si usa intervenire con l’aggiunta di formulati specifici a rapido assorbimento. In colture casalinghe e di piccole dimensioni si ricorre spesso al sale inglese. Chi lo fa deve però tenere in conto che è altamente solubile. Pertanto non è una soluzione ottimale per correggere a lungo termine uno squilibrio nutrizionale.

Ma non bisogna dare niente per scontato

Certo, se le piante dell’orto o del giardino di casa hanno macchie color ruggine la causa potrebbe essere la carenza di questo elemento indispensabile. Ma prima di adottare una soluzione è importante effettuare un’analisi del suolo con l’aiuto di un professionista. Solo in questo modo sarà possibile accertarsi dell’effettiva carenza di magnesio e stabilirne la causa. Così si capirà come intervenire in modo utile e senza recare danno alla pianta.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te