Se in questo momento si è in difficoltà per cambiare la propria vita e prendere una decisione giusta e logica bisogna pensare in questo modo insolito

Quante volte ci si trova difronte ad una decisione difficile?

Non è mai facile scegliere una strada da seguire. Prendere una decisione significa scartare tutte le possibilità alternative. Significa crescere e assumersi il carico delle responsabilità.

La vita è fatta di scelte e, di conseguenza, bisogna abituarsi a questo difficile compito. Di sicuro l’assertività aiuta molto. Essere coscienti delle proprie abilità e saper esprimere i propri desideri è il primo passo per realizzarsi.

Ma non è affatto facile. Per fortuna ci sono delle strategie efficaci che ci possono aiutare.

Se in questo momento si è in difficoltà per cambiare la propria vita e prendere una decisione giusta e logica bisogna pensare in questo modo insolito.

Pensare troppo può essere deleterio

Molte emozioni fanno capolino di fronte ad un bivio. Esse variano in base alle caratteristiche personali di ciascuno. Se ne possono individuare, però, alcune abbastanza comuni. La paura di sbagliare è sempre dietro l’angolo. L’eccitazione del momento può apparire in tutta la sua forza. La frustrazione e l’esitazione sono onnipresenti. L’ansia e lo stress sono un sottofondo naturale.

In molti casi, inoltre, ci si trova di fronte ad un vero e proprio impasse. Si innescano dei pensieri ripetitivi che ci accompagnano dappertutto. Durante le attività quotidiane si continua a ruminare sugli stessi argomenti. La notte si stenta a prendere sonno.

Pensare troppo può essere deleterio. In alcuni casi può inficiare in maniera significativa la salute mentale dell’individuo.

Ma allora cosa bisogna fare?

Se in questo momento si è in difficoltà per cambiare la propria vita e prendere una decisione giusta e logica bisogna pensare in questo modo insolito.

Aiutarsi con una seconda lingua

La scienza ha dimostrato che esistono due tipi di pensiero. Uno logico e uno più emotivo e creativo. Per prendere una decisione razionale è necessario sfruttare il primo. Tramite esso, infatti, si analizzano in maniera più specifica i pro e i contro. Si arriva, così, ad una decisione il più possibile ponderata.

Usando la propria lingua madre, però, la parte più emotiva può prendere il sopravvento. Pensare in un’altra lingua, invece, porta all’attivazione delle zone cerebrali più sequenziali e logiche. È in questo modo che si sarà più lucidi e razionali in ogni scelta.

Dato che non abbiamo molta familiarità con i costrutti dell’idioma, saremo portati a porre più attenzione e coscienziosità.

Consigliati per te