Se il proprio cavallo si comporta così è il momento di chiamare il veterinario

Chi è nel mondo equestre da molti anni sa bene quanto i cavalli siano animali delicati. Infortuni e visite veterinarie sono all’ordine del giorno, ma spesso si risolvono con qualche medicinale e un po’ di riposo. Se invece ci si ritrova di fronte a una colica, la situazione è ben più grave. Le coliche sono forti dolori addominali e possono avere varie cause. Si stima che le coliche siano la principale causa di decesso tra i cavalli. Di conseguenza è importantissimo saper riconoscerne i sintomi e sapere che se il proprio cavallo si comporta così è il momento di chiamare il veterinario.

I sintomi della colica

I cavalli sono animali molto abitudinari e passano le loro giornate a mangiare, bere e camminare per il paddock. Quindi è facile capire quando qualcosa non va. Un cavallo in preda a una colica tende a stare sdraiato su un fianco e spesso si guarda la pancia. Non è raro che si morda o si tiri calci al ventre in risposta al dolore. Le mucose della bocca diventano di un colore grigio pallido per l’assenza di circolazione del sangue. Il cavallo perde l’appetito e non mangia neanche se imboccato. Se in piedi, il cavallo raspa a terra e prova a coricarsi. Inoltre, suda molto, non sporca e le sue estremità sono fredde.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Se il proprio cavallo si comporta così è il momento di chiamare in veterinario. Attenzione: un cavallo dolorante spesso può non fare caso a chi ha attorno e quindi può far del male senza volerlo.

Cosa fare mentre si aspetta il veterinario

Se il veterinario non può raggiungere il cavallo immediatamente, è importante prendersene cura in prima persona. Agendo presto si eviterà di far peggiorare la situazione. Prima di tutto bisogna far alzare il cavallo ed evitare che si corichi nuovamente. È fondamentale dunque farlo camminare il più possibile. Per capire se la situazione sta migliorando, è buona cosa passeggiare il cavallo per una decina di minuti, fermarsi e controllare se vuole ancora coricarsi o se ha ripreso appetito. Se il cavallo è spossato, lo si deve fare rientrare in box per riposarsi.

Una volta arrivato il veterinario starà a lui valutare la situazione. Se la colica non è grave il cavallo può essere trattato in loco con alcune medicine antispastiche. Se invece la colica è grave, il veterinario può decidere di portare il cavallo in clinica per eseguire un’operazione per liberare l’intestino.

Consigliati per te