Se il nostro cane mangia molto facciamo attenzione perché rischia questa grave malattia

Non bisogna mai sottovalutare il comportamento dei nostri cani. A volte non indica nulla di pericoloso, però può anche darsi che comportamenti apparentemente innocui nascondano dei problemi gravi.

Di solito, quando i cani hanno un problema serio, questo si riflette in azioni piuttosto preoccupanti. Ad esempio, in un articolo precedente abbiamo indicato che un cane che soffre di ansia da abbandono spesso si mette a graffiare le porte.

Può invece capitare, a volte, che il cane inizi a mangiare più del solito. In una situazione del genere, forse, possiamo pensare che non ci sia da preoccuparsi. Magari crediamo che sia normale che ogni tanto abbia un appetito maggiore. Eppure, questa situazione può nascondere un problema grosso. Se il nostro cane mangia molto facciamo attenzione, perché rischia questa grave malattia.

Il grave disturbo

Se il cane mangia troppo, è possibile che soffra di una rara malattia chiamata iperadrenocorticismo. È un grave malfunzionamento delle ghiandole surrenali del cane, dovuta spesso ad un tumore dell’ipofisi. L’ipofisi è una ghiandola che si trova nel cervello e che regola la produzione di ormoni importanti per il cane.

Quando questa ghiandola va fuori controllo, si crea l’iperadrenocorticismo. I sintomi possono essere di vario tipo. Il cane avrà più fame, più sete, andrà in bagno più spesso e perderà il pelo. Inoltre si formeranno delle lesioni sulla sua pelle.

Se il nostro cane mangia molto facciamo attenzione perché rischia questa grave malattia

Questa malattia può anche portare alla morte nei casi più gravi. Per fortuna, però, è trattabile in vari modi. Il tumore si può asportare chirurgicamente oppure, se questo non è possibile, si possono somministrare medicinali appositi. Il recupero non è garantito, ma ci sono buone possibilità di sopravvivenza, se non ci sono metastasi.

Ricordiamo che se vediamo che il nostro cane cambia un po’ il suo modo di comportarsi, allora è bene portarlo dal veterinario. Lui saprà se c’è da preoccuparsi oppure se il cane non ha nulla di grave.

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te