Se il lievito madre ci sembra andato a male possiamo ancora salvarlo in questi modi

Panificare con il lievito madre è una grande soddisfazione. Ci permette infatti di preparare pane, pizza e perfino dolci deliziosi e morbidi. La pasta madre è però a volte difficile da gestire. Chi non riesce a rinfrescarla troppo di frequente può infatti temere che la pasta madre sia morta e non funzioni più. È però raro “uccidere” veramente questo tipo di lievito. Ecco perché se il lievito madre ci sembra andato a male possiamo ancora salvarlo in questi modi.

Se la pasta madre ha un brutto aspetto

Spesso ci spaventiamo perché la nostra pasta madre assume un brutto aspetto. La apriamo e ci accorgiamo che in superficie si è creato del liquido poco invitante. Molti si fanno prendere dal panico e finiscono col gettare via tutta la pasta madre.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Questo è però un errore! Spesso in questi casi la pasta madre è rimasta troppo tempo inutilizzata. Il consiglio in questo caso è di eliminare questo liquido. Se si è formata una crosticina in superficie anche questa va grattata via. Lo lievito potrebbe però essere ancora vivo e funzionante!

Non perdere le speranze

Non bisogna quindi avere paura, se il lievito madre ci sembra andato a male possiamo ancora salvarlo in questi modi. Se il lievito ci sembra infatti poco attivo possiamo ancora recuperarlo. Ciò accade se ad esempio il lievito è privo di bollicine. In questo caso la pasta madre è solo molto debole. Per farle riprendere forza è possibile effettuare dei rinfreschi frequenti. Il consiglio è quello di rinfrescarla ogni giorno finché non si raggiunge la forza lievitante desiderata.
Per dare una spinta in più alla pasta madre è possibile aggiungere un po’ di miele, di zucchero o di yogurt al rinfresco.

Ci sono però dei casi in cui la pasta madre è irrimediabilmente perduta. Ciò però accade raramente. Dobbiamo però buttare la pasta madre se si è creata della muffa o se la superficie assume un colore scuro. Bisogna anche fare attenzione all’odore. È normale che la pasta madre emetta un odore un po’ acido. Quando però è davvero maleodorante vuol dire che è andata a male.

Consigliati per te