Se il gatto si nasconde da noi e non mangia potrebbe dipendere da questo

Ogni gatto domestico ha le sue abitudini con le quali abbiamo imparato a convivere. Sappiamo che il loro modo di essere, a differenza del cane, è più “indipendente”. Nel senso che ci tengono alla loro privacy e a mantenere i loro spazi rispetto alla nostra voglia di coccole. Insomma, più di tanto non ci deve stupire se il gatto decide di starsene un po’ sulle sue, senza degnarci di grande attenzione. Prendere o lasciare, essendo questo il loro modo di essere che fa parte del fascino di questi animali.

Nascondersi non per privacy, ma il motivo potrebbe essere più grave

Il che non vuol dire che noi non si debba far attenzione a certi loro comportamenti, soprattutto se esulano da quelli soliti. Ad esempio, se il gatto dovesse smettere di fare le fusa potrebbe essere segnale di disagio. Perché va bene il suo desiderio di ritagliarsi spazi suoi, ma quando questi diventano “diversi”, dovremmo fare attenzione. Soprattutto se il gatto si nasconde da noi e non mangia. Potrebbero essere segnali inequivocabili che il nostro micio non stia bene. Dovremmo prestare molto attenzione, ad esempio, al fatto che inizino a rinunciare alle nostre coccole abituali. O che non vogliano più essere toccati, come, invece, capitava fino a qualche tempo prima.

Purtroppo, questi potrebbero essere i suoi modi di dirci che qualcosa non va. Addirittura, potrebbero dimostrare, nei nostri confronti, quasi un atteggiamento aggressivo se provassimo ad avvicinarli. Non è per cattiveria, ma, magari, potrebbe essere un dolore che hanno in corpo, frutto di un particolare malessere.

Se il gatto si nasconde da noi e non mangia potrebbe dipendere da questo

La vera tragedia è il motivo per il quale un gatto inizia a nascondersi da noi. Ovvero, potrebbe essere vicino alla morte. Il suo desiderio di stare da solo, in un luogo che lo lasci tranquillo, lo spingerà a cercare un rifugio. Al punto da non volersi più muovere e, di conseguenza, mangiare. Ecco perché, in questi casi, non dovremmo far finta di nulla, ma andare a cercarli per capire quello che sta capitando. Perché, anche senza tormentarli, almeno potremmo portare loro il cibo.

Attenzione che potrebbe capitare anche in casa. Nel senso che, in queste situazioni, andrebbero a cercare luoghi, di solito, poco accessibili a noi. Sopra il mobile di casa o, magari, in un angolo buio dello sgabuzzino. Certo che se anche, una volta scovati, continuassero a non mangiare o bere, allora è il caso di far intervenire un veterinario. Con lui potremo decidere il da farsi per il nostro gatto domestico.

Lettura consigliata

Se abbiamo un gatto in casa ecco i motivi per i quali potrebbe essere utile avere nella nostra dispensa o nel frigorifero le carote, l’aglio e l’aceto di mele

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te