Se i bambini stanno male, la dieta “in bianco” è inutile

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Qual è la soluzione più comune quando i bambini hanno la gastroenterite, la diarrea o problemi di digestione? Semplice: farli mangiare “in bianco”. Questo rimedio della nonna è così diffuso che pochi lo mettono in dubbio. Eppure, potrebbe trattarsi di una falsa credenza. Secondo i pediatri, se i bambini stanno male, la dieta “in bianco” è inutile. Ecco perché.

I pediatri sconsigliano la dieta in bianco in caso di gastroenterite

Quando i bambini soffrono di gastroenterite, i genitori tendono a proporre cibi leggeri e facili da digerire. Ma soprattutto, privi di condimenti. È la classica dieta “in bianco”. Questa comprende, per esempio, il tè con le fette biscottate, il riso in bianco, il petto di pollo, le verdure bollite, la frutta. Secondo la Società Italiana di Pediatria, tuttavia, se i bambini stanno male, la dieta “in bianco” è inutile. Infatti, non vi è alcuna prova dell’efficacia delle diete restrittive o del digiuno in caso di gastroenterite acuta. I genitori non devono, quindi, interrompere la normale alimentazione dei bambini.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
Magia di Stelle Premium: dai un tocco di magia alla tua casa

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Cosa dare da mangiare ai bambini quando soffrono di vomito e diarrea

Se da un lato non ci si deve allontanare dalla normale alimentazione, dall’altro non si può nemmeno forzare i bambini malati a mangiare. Il consiglio dei pediatri è quello proporre porzioni piccole ma frequenti. Appena l’appetito comincia a migliorare, i bambini devono tornare all’alimentazione a cui sono abituati. Sono da bandire, però, i cibi contenenti troppi zuccheri semplici (caramelle, dolci, bibite, succhi di frutta, ecc.). Infatti, questi possono acuire la diarrea.

L’importante è garantire ai bambini una corretta idratazione. Infatti, la disidratazione è la complicanza più pericolosa della gastroenterite. Bisogna quindi assicurarsi che i bambini assumano molti liquidi. Alcuni probiotici possono essere d’aiuto in questo senso. Tuttavia, soprattutto per quanto riguarda i bambini più piccoli, la disidratazione può avvenire in poche ore. Per questo è sempre importante, in caso di vomito o diarrea, consultare un medico.

 

Approfondimento 

Bambini fino a 20 cm più bassi a causa dell’alimentazione sbagliata

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te