Se anche tu sei in questa condizione, non mangiare mai insaccati. Potrebbero essere pericolosi per la tua salute

Se anche tu sei in questa condizione, non mangiare mai insaccati. Potrebbero essere pericolosi per la tua salute!

L’alimentazione è un aspetto della nostra vita cui dobbiamo sempre prestare attenzione. Ma ci sono dei periodi in cui dobbiamo essere più attenti del solito. Uno di questi è la gravidanza. Molte donne sognano, sin da piccole, il giorno in cui avranno il “pancione”. E, quando questo momento arriva, sono felicissime. Ma c’è anche un rovescio della medaglia. Infatti, durante questo momento della vita, bisogna tenere d’occhio tutto ciò che mangiano. Questo per il nostro bene ma, soprattutto, per quello del bambino. Perciò, se anche tu sei in questa condizione, non mangiare mai insaccati. Potrebbero essere pericolosi per la tua salute.

Perché non posso mangiare insaccati se sono incinta?

È l’Istituto Superiore di Sanità a rispondere a questa domanda. Infatti, per le donne incinte, l’ente ha disposto varie regole da seguire. Una di queste è proprio quella di non mangiare assolutamente insaccati. Questo a causa del rischio di contrarre la toxoplasmosi. In un momento qualsiasi della nostra vita, questa malattia non è pericolosa. Ma durante la gravidanza è rischiosa. E lo è soprattutto per il bimbo! Potrebbe addirittura causare al bambino danni irreparabili al cervello e alla vista. Perciò, se anche tu sei in questa condizione, non mangiare mai insaccati. Potrebbero essere pericolosi per la tua salute.

Ecco quali alimenti dovresti evitare per non contrarre la toxoplasmosi

Gli alimenti che occupano il primo posto sulla lista sono proprio gli insaccati, in particolare quelli crudi. Quindi salame crudo, prosciutto crudo, bresaola, pancetta e speck sono da evitare. Questi cibi, infatti, oltre a non essere cotti, sono sottoposti a tanti processi. La stagionatura e l’affumicatura sono solo due esempi. E questi processi non uccidono il batterio che causa la toxoplasmosi! L’unica occasione in cui potreste consumare questi cibi è se venissero cotti ad alte temperature.

Gli unici insaccati ammessi in gravidanza sono la mortadella, l’affettato di tacchino e il prosciutto cotto. Perciò, per nove mesi, concentratevi su queste scelte e non avrete problemi!

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te