Se amiamo il vino e le passeggiate all’aria aperta a giugno non possiamo assolutamente perderci questi 3 percorsi che attraversano la Toscana

La Toscana è una terra dai mille colori. Ha spiagge meravigliose e antichi borghi costruiti in mezzo alla pietra. Ma non solo. Il cuore di questa regione è celebre nel mondo per la produzione del vino e sono decine le cantine immerse nella natura che possiamo visitare. Ecco perché se amiamo il vino e le passeggiate all’aria aperta a giugno non possiamo assolutamente perderci questi 3 percorsi che attraversano la Toscana.

Le vie del Chianti e della Vernaccia di San Gimignano

In Toscana esistono 14 strade del vino ufficiali ma noi di ProiezionidiBorsa abbiamo selezionato le tre più suggestive e facili da percorrere.

La prima è la strada del Chianti che attraversa le province di Firenze e Siena. Lunga circa 70 km, questa via ci permetterà di incontrare antichi borghi medievali, paesaggi mozzafiato e cantine che uniscono tradizione e modernità. Tra le più note citazione d’obbligo per la Cantina Antinori, immersa nella natura a pochi minuti di strada dal capoluogo.

Se amiamo la storia medievale e il vino bianco non possiamo perderci il percorso della Vernaccia di San Gimignano. La Vernaccia è un vino bianco noto sin dai tempi di Dante Alighieri e viene prodotta nelle cantine a ridosso del borgo. Per visitarle ci basterà seguire le indicazioni stradali presenti su tutte le cartine.

Se amiamo il vino e le passeggiate all’aria aperta a giugno non possiamo assolutamente perderci questi 3 percorsi che attraversano la Toscana: la Costa degli Etruschi

Spostiamoci sulla costa per scoprire la strada del vino della costa etrusca. Muovendoci da nord a sud troveremo come prima tappa Bolgheri e Castagneto Carducci. Sono i territori in cui si producono il Sassicaia e l’Ornellaia, due dei vini di alto livello più premiati nel nostro Paese.

Scendiamo verso sud per fermarci in Val di Cornia, territorio tra i più importanti per la produzione vinicola. Qui troveremo costruzioni incredibili come la Cantina Petra di Suvereto e un ambiente naturale fatto di spiagge meravigliose alternate a parchi immersi nella natura. Da visitare assolutamente il golfo di Baratti e il Parco della Sterpaia.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te