Se abbiamo mal di denti proviamo questo rimedio naturale usato come antinfiammatorio da secoli in attesa di recarci dal dentista

Tra i disturbi più comuni e fastidiosi di cui tutti soffriamo prima o poi c’è il famigerato mal di denti. Un dolore spesso molto acuto e penetrante, che interferisce pesantemente con le nostre attività quotidiane. Il mal di denti può avere svariate cause, dalle carie, alle infiammazioni gengivali, a problemi ai nervi. In caso di dolori, è sempre imperativo rivolgersi prontamente a un dentista, che saprà identificare la causa del dolore e procedere con la terapia adeguata. Se abbiamo dei disturbi lievi, o abbiamo già preso appuntamento dal dentista e siamo in attesa di recarci nello studio, possiamo mettere una pezza al dolore utilizzando degli antidolorifici. Ma molti non sanno che prima dell’avvento dei farmaci tradizionali le persone utilizzavano un rimedio naturale per il mal di denti, che può funzionare ancora oggi. Vediamo di che cosa si tratta.

Se abbiamo mal di denti proviamo questo rimedio naturale usato come antinfiammatorio da secoli in attesa di recarci dal dentista

Ma di quale rimedio stiamo parlando? Si tratta di una spezia che quasi sicuramente abbiamo già in cucina: i chiodi di garofano. Proprio così, i chiodi di garofano si utilizzano da secoli come rimedio per il mal di denti. La pianta da cui derivano i chiodi di garofano (che in realtà non ha niente a che fare con i garofani che conosciamo noi) è originaria dell’Asia orientale. Attraverso i commerci, però, i chiodi di garofano arrivarono presto in occidente. Già gli antichi romani li utilizzavano come rimedio per il mal di denti, grazie alle loro note proprietà antinfiammatorie.  Se abbiamo mal di denti proviamo questo rimedio naturale usato come antinfiammatorio da secoli in attesa di recarci dal dentista. Ma come si usano nella pratica i chiodi di garofano per alleviare il mal di denti?

Come utilizzare i chiodi di garofano in attesa di recarci dal dentista

Per alleviare il dolore in attesa delle cure dentistiche possiamo utilizzare i chiodi di garofano in maniera molto semplice. È sufficiente posizionare un chiodo sul dente che ci fa male e masticarlo molto delicatamente. Il sollievo sarà quasi immediato. Se il punto dolorante è difficile da raggiungere, o il dolore è diffuso, proviamo invece con un decotto. Mettiamo 3 o 4 chiodi di garofano in un pentolino di acqua bollente, lasciamoli bollire per un paio di minuti, e poi sorseggiamo il decotto non troppo caldo.

Ricordiamoci sempre, però, che per prevenire i dolori ai denti è fondamentale una corretta igiene orale. A volte spazzolino e filo interdentale non bastano, ma serve anche un oggetto oggi sempre più comune nelle case degli italiani. Il nettalingua. Ecco un approfondimento.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te