Scopriamo come si viaggerà in futuro quando potremmo tornare a circolare liberamente

No, non stiamo parlando di fantascienza. Non si tratta di viaggi futuristici attorno al mondo insieme a Jeff Bezos, né di macchine volanti o treni super veloci. In questo articolo vedremo quali saranno i trend del prossimo futuro in fatto di viaggi. Capiremo cosa cercherà la gente quando deciderà di viaggiare, secondo le statistiche. Possiamo, infatti, basarci solamente su statistiche. Al momento, però, dal primo lockdown in avanti, tutto è cambiato, sotto qualsiasi aspetto, anche dal punto di vista dei viaggi. La sindemia ha creato nuovi trend di viaggio, per varie ragioni. Ad esempio, a causa del maggior tempo speso a casa, in lockdown o in smart working, la gente ha voglia di stare all’aperto. Ha voglia di vivere la natura in mezzo al verde e lontana da città e centri abitati. Ma come si viaggerà in futuro quando potremmo tornare a circolare liberamente? Ora lo scopriamo.

Le tendenze

Come abbiamo già detto, fondamentalmente le persone vorranno stare di più in mezzo alla natura. Questo a causa del (o grazie al) maggior tempo passato a casa o in luoghi chiusi. Ecco che allora, come già previsto da anni, diventeranno di moda i viaggi rurali, in campagna, nei borghi, ecc. Ovunque ci sia la possibilità di un maggiore contatto con la terra.

Scopriamo come si viaggerà in futuro quando potremmo tornare a circolare liberamente

Un’altra tendenza che ha preso piede negli ultimi anni è che vedrà un vero e proprio boom in futuro è quella del viaggio sostenibile. Le persone iniziano a prendere maggiore consapevolezza della sostenibilità ambientale, degli sprechi, dei cambiamenti climatici e così decidono di modificare le loro abitudini. Questo vuol dire scegliere offerte di viaggio che tengano in considerazione aspetti ecologici e sociali e che siano sostenibili. Attenzione, però, al “pericolo” del Greenwashing.

L’ultima tendenza che vediamo (ma ce ne sono molte altre), è quella della cosiddetta “Workcation” (dall’inglese: work, lavoro + vacation, vacanza). In moltissimi da marzo del 2020 sono entrati in smart working e noi tutti abbiamo imparato il significato di questo termine. In futuro, ma già adesso, molte persone sceglieranno di lavorare stando in vacanza. Con il computer, lavorando dalla spiaggia, in montagna, visitando posti nuovi.

Mica male, eh!

Ecco, quindi, che abbiamo scoperto come si viaggerà in futuro quando potremmo tornare a circolare liberamente.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te