Scopriamo come coltivare le piante senza acqua anche per i periodi di siccità

Ci sono tante tecniche di coltivazione. Da quelle più pianificate a quelle spontanee, da quelle che tengono conto degli effetti atmosferici, a quelle che si basano solo sul suolo. Ci sono anche tecniche che fanno in modo di poter coltivare le piante senza terriccio, come abbiamo visto in questo articolo. In questo modo possiamo tenere le piante per decorazione, oppure proprio farle crescere in acqua, in alternativa al vaso, anche per piante o erbe commestibili.

Molti lettori però si sono chiesti se c’è un modo per coltivare le piante senza acqua. Coltivare le piante senza acqua, anche per i periodi di siccità, non è impossibile: scopriamo come.

La domanda può sembrare strana. Le piante hanno bisogno di acqua, tutti gli esseri viventi hanno bisogno di acqua, chi più e chi meno. Però esistono dei modi per coltivare senza bisogno di tanta acqua, vediamoli.

L’aridocoltura: la tecnica per coltivare senza acqua

Anche se siamo abituati a pensare che le piante crescono soltanto quando sono ben innaffiate, quando il clima permette le piogge, non è così. La natura riesce a crescere molto bene anche in condizioni difficilissime, perché ha le risorse. Noi possiamo aiutare questo processo mettendo in atto le tecniche giuste.

Scopriamo come coltivare le piante senza acqua anche per i periodi di siccità

I metodi che vedremo sono stati metti in pratica per millenni nei Paesi desertici ed aridi in varie parti del mondo.

Il primo segreto è quello di coltivare orti di piccola dimensione, piantando gli ortaggi molto ravvicinati uno con l’altro. Cercando di capire quale pianta può aiutare la crescita dell’altra, riusciamo a limitare gli spazi e ad essere più efficienti. Questo metodo fa in modo che il terreno non si secchi a causa dell’evaporazione dell’acqua, e quindi possa rimanere sempre un po’ umido.

Un altro segreto è quello di ricoprire il terreno intorno alle coltivazioni, o sotto a queste, con del materiale organico, come paglia o fieno. Questa tecnica si chiama pacciamatura e permette di mantenere l’umiltà per periodi anche lunghi.

Ovviamente bisognerà dare acqua una volta alla settimana, o anche di più.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te