Scatta l’Sos per il grano a causa del caldo

Scatta l’Sos per il grano a causa del caldo. La trebbiatura inizia sotto i peggiori auspici colpa dei cambiamenti climatici. La pioggia di gennaio ha provocato uno slittamento delle semine per i terreni inzuppati. Ora il caldo e la siccità sta facendo il resto. Le previsioni non sono delle migliori: il grano in Italia subirà un calo del 20% della produzione.

Quale regione coltiva più grano in Italia?

La Puglia con 360mila ettari di terreno coltivato a grano è la regione con maggiore produzione. Seguono Sicilia 260mila ettari, Emilia Romagna 203mila ettari, Basilicata 122mila ettari. In Italia dal Nord al Sud si contano 1,8 milioni di ettari di terreni a coltivazione di grano. Lo scorso anno la produzione è stata di 6,7 miliardi di chili di frumento.

Le prospettive

In queste condizioni il grano duro impenna nella quotazione: gli effetti sono già evidenti a Foggia dove costa il 42% in più rispetto allo scorso anno.

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

L’aiuto dei consumatori

Nei mesi scorsi abbiamo scritto dell’uso crescente di prodotti alimentari derivanti dal grano duro. L’effetto del lockdown per il coronavirus ha aumentato la spesa per i prodotti legati al frumento. Nel contempo il senso patriottico ha spinto all’acquisto di prodotti con etichetta tricolore in segno di aiuto verso le imprese italiane in difficoltà. Le aziende si sono adeguate e i benefici sono stati evidenti non solo per i consumatori ma anche per i produttori. Come ricorda la Coldiretti varie aziende da La Molisana ad Agnesi, da Armando a Fabianelli, da Rummo ad Antonio Amato per citare alcuni, garantiscono l’origine nazionale al 100% del grano impiegato.

Come ottenere un prezzo equo

Ci sono tutte le condizioni per far riscoprire l’agricoltura italiana. Dopo anni di disattenzione e abbandono rinasce quel sentimento patriottico di consumare grano 100% Made in Italy. Gli agricoltori sono incentivati a coltivare i campi perché riescono ad ottenere anche un prezzo equo.

Nell’ultimo decennio la perdita registrata di quasi mezzo milione di ettari coltivati a grano è stata dirompente con effetti sull’economia, sull’occupazione e sull’ambiente. Intanto oggi scatta l’Sos per il grano a causa del caldo dopo che dobbiamo guardarci le spalle dalla concorrenza sleale delle importazioni dall’estero.

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.