Scarpe nuove e lunghe passeggiate sono spesso responsabili di questo problema molto comune

Si chiama tallonite ed è un disturbo che colpisce molti nel corso della vita. Si tratta di un dolore momentaneo che il più delle volte dura appena qualche settimana ma che genera fitte lancinanti nel tallone. Le cause sono veramente tantissime e questa guida vuole illustrare le principali. Infatti scarpe nuove e lunghe passeggiate sono spesso responsabili di questo problema molto comune. Ecco qualche prezioso consiglio per prevenire la tallonite una volta per tutte.

Che cos’è la tallonite e quali sono le cause della sua comparsa

Con il termine tallonite è possibile indicare una lesione del cuscinetto adiposo che ricopre l’osso del tallone. La sensazione è quella di una fitta all’interno del tallone durante ogni passo o da fermi. Ovviamente nei casi più gravi occorrerà richiedere l’aiuto di un professionista del settore. Esistono però alcune azioni utili a prevenire o lenire questo dolore.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Smartwach XW6

Una delle cause più frequenti di tallonite è l’utilizzo di scarpe poco comode come infradito o l’acquisto di un modello nuovo non adatto al piede. Durante l’estate è frequente l’utilizzo di sandali che non aderiscono perfettamente al piede. Durante ogni passo la superficie delle scarpe urta allora ripetutamente sul tallone causando spesso una tallonite.

Scarpe nuove e lunghe passeggiate sono spesso responsabili di questo problema molto comune

Ma la scarpa è solo una delle possibili cause di questo fastidio. Anche lunghe passeggiate, corse o camminate svelte sono fra le responsabili di questo problema. In genere ogni martellamento ripetuto nella zona del tallone causa questo problema. Il fastidio diventa ancor più intenso se la camminata o la corsa avvengono su superfici dure. Il fenomeno è frequente in caso di sovrappeso o di una ripetizione eccessiva di tutte queste cause.

Suggeriamo di usare un cuscinetto in gel o imbottito da inserire nella scarpa e acquistare solo scarpe comode e non troppo alte. Prediligere modelli che aderiscono al piede senza stimolare l’urto verso il tallone. Se il dolore non migliora è fondamentale consultare un medico per valutare terapia e modalità di azione. Per alleviare i fastidi del piede piatto invece bastano solo un asciugamano e una pallina per come spiegato in questa guida.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te