Scappare da Atlantia in questo momento potrebbe essere una pessima idea

Scappare da Atlantia in questo momento potrebbe essere una pessima idea, nonostante la società negli ultimi giorni sia stata al centro di numerosissime polemiche. Sta facendo discutere molto, infatti, la possibilità che la gestione del  nuovo ponte di Genova possa essere data ad Autostrade. Questa notizia ha riaperto le polemiche sulla concessione per le autostrade italiane e ha fatto perdere oltre l’8% al titolo durante la seduta del 9 luglio.

Di fronte a questa incertezza gli investitori sono molto indecisi sul da farsi. La scelta è tra rischiare il meno possibile (i.e. uscire dal titolo e rendersi indipendenti dalle news sull’argomento) oppure mancare l’occasione per un investimento molto remunerativo.

Come vedremo nel prossimo paragrafo, nonostante tutto scappare da Atlantia in questo momento potrebbe essere una pessima idea.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le indicazioni dell’analisi grafica e previsionale sul titolo Atlantia

Atlantia (MIL:ATL) ha chiuso la seduta del 10 luglio a quota 13,395€ in rialzo del 2,13% rispetto alla chiusura precedente.

Time frame giornaliero

La proiezione in corso è ribassista, ma la seduta del 10 luglio, sebbene non in maniera eclatante, ha dato un importante segnale di forza. La chiusura giornaliera, infatti, è stata superiore all’importantissima resistenza in area 13,3875€ che era stata rotta al ribasso il giorno precedente.

Le prime sedute di settimana prossima, quindi, saranno fondamentali per capire cosa succederà nelle prossime settimane. Una chiusura giornaliera superiore a 13,5602€, infatti, aprirebbe le porte al raggiungimento dell’obbiettivo più vicino in area 14,51€. Qualora poi anche questo livello dovesse essere rotto al rialzo Atlantia si spingerebbe verso i massimi annuali.

Chiaramente una chiusura giornaliera inferiore a 13,3875€ farebbe precipitare le quotazioni verso  area 11,58€ (II° obiettivo di prezzo) e a seguire area 9,7685€ (III° obiettivo di prezzo).

atlantia

Atlantia: proiezione ribassista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Time frame settimanale

Anche su questo time frame le indicazioni, nonostante un ribasso di oltre il 9%, sono di forza. Come si vede dal grafico, infatti, l’importantissimo supporto in area 12,9€ ha resistito alla pressione ribassista. In questo modo è rimasto valido lo scenario che vede le quotazioni dirette verso il II° obiettivo di prezzo in area 16,63€. Una chiusura settimanale superiore a questo livello, poi, farebbe scattare un ultimo allungo verso il III° obiettivo di prezzo in area 20,41€.

Viceversa, una chiusura settimanale inferiore a 12,901€ proietterebbe le quotazioni verso obiettivi inferiori (da calcolare a inversione avvenuta) ai minimi annuali.

atlantia

Atlantia: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Il pannello inferiore riporta il segnale di BottomHunter che quando è uguale a 1 indica che il minimo, sul time frame considerato, è stato segnato.

Time frame mensile

Siamo solo a metà mese, ma in questo momento per il quarto mese consecutivo le quotazioni riuscirebbero a chiudere sopra l’importante resistenza in area 13,2968€. Un importante segnale di forza che mantiene intatte le probabilità di raggiungere area 17,1451€. Una chiusura mensile sopra questo livello, poi, aprirebbe le porte al raggiungimento di area 25,176€.

Qualora, invece, la chiusura del mese dovesse essere inferiore a 13,2968€ aprirebbe le porte a discese almeno fino in area 8,82€

atlantia

Atlantia: proiezione ribassista in corso sul time frame mensile. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Il pannello inferiore riporta il segnale di BottomHunter che quando è uguale a 1 indica che il minimo, sul time frame considerato, è stato segnato.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.