Scandalo fiscale in Germania: effetti sui titoli bancari e Borse

Travolgente scandalo fiscale in Germania.

Questo è quanto sta emergendo dalle indagini delle autorità tedesche che hanno avviato perquisizioni a tappeto negli uffici di Commerzbank.

In altri tempi una notizia del genere avrebbe allertato le Borse e portato a una pessima apertura.

Da qualche anno invece una sorta di anestesia “perennizzata” consente ai mercati finanziari di sopportare senza danni qualsiasi tipo di avvenimento.

Salvo poi talvolta ripescarlo quando fa comodo per giustificare una eventuale seduta negativa.

Ma oggi di cosa stiamo parlando?

Scandalo fiscale in Germania:  chi è in prima fila?

Pare che Commerzbank, ma non solo lei, avesse attivato un gigantesco sistema di rimborsi fiscali sui dividendi azionari.

Peccato che i rimborsi fossero assolutamente indebiti.

Una truffa ai danni dello stato dunque.

Il caso denominato “Cum Ex” è frutto di indagini partite addirittura nel 2017!

La procura che indaga sul caso ritiene che numerose banche(non solo Commerzbank dunque…) e diversi grandi azionisti da anni riceverebbero  svariati miliardi dalle tesorerie europee.

Con le modalità di rimborsi indebiti cui abbiamo testé accennato.

Da semplici osservatori viene da chiedersi come mai ci abbiano impiegato tanto tempo per arrivare al dunque.

Senza malizia ma… basta guardare una serie TV per sapere che ora chissà dove sono finiti i suddetti quattrini.

In fin dei conti la lista dei paesi nella black-list di chi non collabora alle informazioni fiscali a livello globale è ancora lunga…

Coinvolta anche Deutsche Bank

Quindi ci sono soluti ben due  anni per definire il quadro istruttorio e nell’ottica di cercare ulteriori indizi sul caso.

A questo punto la procura di Colonia ha autorizzato e ordinato di fare irruzione in Commerzbank: che ricordiamolo è la seconda banca della Germania.

Forse possiamo anche capire da questa vicenda perché la fusione con Deutsche Bank si è improvvisamente arenata poco tempo fa.

Anche se pare che la stessa DB sia coinvolta nello scandalo…

Pare infatti che numerose  banche tedesche – tra cui appunto Deutsche Bank – siano già finite nel mirino delle autorità proprio nell’ambito delle indagini sulla vicenda “Cum Ex”.

Le conferme dell’azione giudiziaria sono venute dal l’agenzia Afp.

Trattasi di uno scandalo di portata internazionale visto che: la vicenda ha immediatamente avuto risonanza globale.

Anche perché, stando a quando comunicato dal Ministero delle Finanze, sul tavolo ci sarebbero circa 499 casi sospetti per un totale di 5,5 miliardi di euro.

Una enormità!

“Come in passato, collaboriamo pienamente con le autorità ed è nel nostro interesse chiarire la questione il più presto possibile”.

Questo è quanto ha precisato un portavoce di Commerzbank all’Afp, cercando di prendere le distanze dalla colossale frode fiscale perpetratasi.

Corazza delle Borse a parte direi che almeno per oggi sia meglio stare alla larga dal settore bancario tedesco e non solo…

Approfondimento

Articoli precedenti su Deutsche Bank

Scandalo fiscale in Germania: effetti sui titoli bancari e Borse ultima modifica: 2019-09-11T09:47:04+02:00 da Gianluca Braguzzi
Investing Roma
Investing Roma

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.