Scadenze CU, 730 precompilato o modello 770 e modello Redditi PF per la Dichiarazione dei redditi 2021

Gli obblighi dichiarativi legati ai redditi per lavoratori, autonomi, professionisti e imprese sono sempre scanditi da date ben precise. Vediamo quindi le scadenze CU, 730 precompilato o modello 770 e modello Redditi PF per la Dichiarazione dei redditi 2021. Salvo eventuali proroghe dell’ultimo minuto in conseguenza dell’emergenza Covid-19.

La Certificazione Unica

La Certificazione Unica è il documento che certifica gli emolumenti corrispondi nell’anno d’imposta di riferimento. Riguarda i soggetti titolari di reddito di lavoro dipendente o autonomo, di provvigioni o altra natura, nonché i redditi di pensione.

La consegna della CU (nella modalità sintetica) al lavoratore percettore delle somme, da parte del sostituto di imposta, dovrà avvenire entro il 16 marzo.

Il 16 marzo è anche il termine entro il quale il sostituto di imposta dovrà presentare telematicamente la CU all’Agenzia delle Entrate. Questo termine riguarda solo la emissione di CU legate a redditi per i quali è possibile compilare la dichiarazione precompilata. Ciò avviene perché quest’ultima sarà disponibile al contribuente entro il 30 aprile.

Nel caso di CU relative a redditi non dichiarabili con la precompilata o a redditi esenti, l’invio all’ Agenzia delle Entrate dovrà avvenire entro il 31 ottobre. Questo giorno e il successivo saranno festivi, per cui la data slitterà al 2 novembre.

Illustriamo le scadenze CU, 730 precompilato o modello 770 e modello Redditi PF per la Dichiarazione dei redditi 2021

Il 2 novembre è peraltro anche la data che sancisce il termine ultimo di presentazione del Modello 770. Questo è emesso dai sostituti di imposta per comunicare all’Agenzia delle Entrate, in via telematica, tutta una serie di dati. Ossia i versamenti, i crediti e le compensazioni, nonché  le ritenute effettuate.

La dichiarazione 770 riguarda molte tipologie di contribuenti. Tra questi, le Amministrazioni dello Stato, gli Enti commerciali e non commerciali, le società, le associazioni. Ma anche le persone fisiche che esercitano imprese arti e professioni, i condomìni, etc.

Il 730 precompilato

Entro il 30 aprile l’Agenzia delle Entrate, come detto, metterà a disposizione del contribuente il 730 precompilato. In questo ci sono i dati delle CU relativi ai redditi percepiti. Quelli già comunicati, entro il 16 marzo, dai sostituti di imposta all’Agenzia delle Entrate, per via telematica.

Dunque avremo anche gli oneri deducibili e detraibili pagati dal contribuente nell’anno di riferimento d’imposta. Queste informazioni sono rese disponibili grazie alle comunicazioni rese da parte di Università, assicurazioni, operatori sanitari e banche.

Procediamo con le scadenze CU, 730 precompilato o modello 770 e modello Redditi PF per la Dichiarazione dei redditi 2021

Il modello Redditi PF, definito in passato modello Unico, è presentato dai contribuenti che pagano direttamente le imposte con modello F24. Esso va  presentato in banca o alle Poste.

Il contribuente può direttamente effettuare  la compilazione del modello. Ma può anche avvalersi dell’assistenza di commercialisti, di ragionieri o consulenti del lavoro iscritti all’Albo, o dello stesso CAF, etc.

I soggetti che presentano questo modello sono coloro che hanno percepito redditi da lavoro autonomo. Sono anche detentori di partita IVA, o chi ha percepito redditi di impresa, o chi non risiede in Italia, etc.

Questo modello deve essere presentato entro il 30 novembre 2021. È prevista anche la possibilità di dichiarazione tardiva, ossia entro 90 giorni successivi al termine stabilito. Ma pagando, mediante modello F24, una sanzione di 25 euro (con codice tributo 8911).

Ecco dunque illustrate le scadenze CU, 730 precompilato o modello 770 e modello Redditi PF per la Dichiarazione dei redditi 2021.

Consigliati per te