Sbiancare le tende ingrigite in lavatrice è facile con questa soluzione naturale

tende

Le tende sono uno dei complementi d’arredo più belli all’interno di una casa. Possono essere costituite da diversi tipi di tessuto, e servono per oscurare i vetri e garantire la nostra privacy all’interno dell’abitazione.

Si può scegliere tra una miriade di tipologie di tende. Esistono, infatti, quelle a pannello, a rullo, a pacchetto, le veneziane o quelle semplicemente morbide.

Generalmente le più amate dalle persone sono quelle morbide e bianche, ma sono molto apprezzate anche quelle colorate.

Il problema è che, causa del tempo che passa, o del fumo che assorbono, possono diventare grigie e puzzolenti. Pulirle potrebbe sembrare un’azione molto complessa, soprattutto se le tende sono molto grandi.

Grazie a questo articolo, invece, capiremo che non è così, anzi. Usando la soluzione naturale che stiamo per consigliare, le nostre tende torneranno al loro splendore e candore originale.

Indice dei contenuti

Sbiancare le tende ingrigite in lavatrice è facile con questa soluzione naturale

Il primo consiglio utile è quello di non usare l’ammoniaca. Al contrario di quel che si potrebbe pensare, la tenda, soprattutto quella bianca, potrebbe macchiarsi a contatto con un prodotto così aggressivo.

Per questo motivo, sarà meglio intingere il tessuto in una bacinella (o vasca) riempita quasi completamente con dell’acqua calda. Dovremo aggiungere 2 cucchiai di sapone di Marsiglia, e lasciare il tutto in ammollo per circa 3 ore.

Dovremo, poi, smuovere le tende con le mani, per cercare di diffondere bene il prodotto. Inoltre, in caso di tende molto sporche, dovremo aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato di sodio.

Eliminare puzza di fumo e cattivi odori

Sbiancare le tende ingrigite in lavatrice è facile in questo modo, ma non solo. Così facendo, elimineremo anche le eventuali muffe che potrebbero essersi create, e la puzza di fumo.

Per eliminare i cattivi odori, potremmo anche sfruttare le proprietà di 3 piante d’appartamento che migliorano la qualità dell’aria.

Ovviamente, prima di procedere con questa procedura, dovremo essere sicuri che, il tessuto della nostra tenda, sia compatibile con le soluzioni suggerite.

Ecco come stirare le tende

Allo scadere delle 3 ore, potremo estrarre le nostre tende dall’acqua. In questa fase, non dovremo strizzarle eccessivamente, altrimenti rischieremo di stropicciarle.

Quando si saranno asciugate, potremo stirarle con un ferro da stiro dotato di getto a vapore. Dovremo tenere il getto a distanza, per evitare di danneggiare il tessuto.

Altrimenti dovremo posizionare dei piccoli pesi alla base della tenda, che terrà teso il materiale. Anche in questo modo, eviteremo la comparsa di pieghe, e le nostre tende saranno sempre perfettamente ordinate.

Lettura consigliata

Come pulire i pavimenti in pochi minuti senza affaticare la schiena

Consigliati per te