Sarebbe questo il posto migliore in cui piantare verdure e ortaggi, oltre a rosmarino, lavanda e fragole, in orto e giardino

C’è un grande vantaggio ad avere un giardino o un piccolo orticello dove coltivare da sé verdure e ortaggi. Anche se non ci si guadagna economicamente, tuttavia la ricompensa arriva in termini di qualità. Gli ortaggi coltivati da noi avranno sapore, freschezza e un alto valore nutritivo. Ciò vale in particolare per gli ortaggi con molte foglie, come gli spinaci e l’insalata. Se l’orto è piccolo, allora meglio scegliere proprio queste due verdure, per gustare un sapore genuino. Se si avesse più spazio a disposizione, allora meglio piantare ortaggi con radici, come patate, carote e barbabietole. A questi si aggiungano le Brassiche, come i cavolfiori e i cavoletti di Bruxelles. Questi richiedono molto spazio e impiegano molto tempo per maturare bene.

La crescita degli ortaggi nell’orto

La caratteristica degli ortaggi è che possono crescere solo in un terreno di qualità. Perciò, quando si stabilisce dove piantare gli ortaggi, bisogna prendere sempre il pezzo migliore del proprio orto. Inoltre bisogna tenerlo, ogni anno, sempre ben fertilizzato. A questo scopo si calcoleranno 5 kg di concime o di compost per ogni metro quadrato di terreno. Così, sarebbe questo il posto migliore in cui piantare, quello concimato in questa modalità.

Non solo, infatti il terreno deve anche essere ben drenato e, se l’acqua stagna, è necessario creare dei canaletti laterali per il deflusso. Dovranno essere larghi circa 30 cm e profondi dai 60 ai 90 cm. Poi si coprirà il fondo con della breccia, prima di risistemare la terra. Anche le fragole amano un terreno fertile, preferibilmente sabbioso. Ma è importante soprattutto il drenaggio. L’ambiente ideale per gli ortaggi è una zona aperta, per sfruttare al massimo la luce solare. Bisogna perciò evitare che crescano sotto alberi o edifici che creano zone d’ombra. Inoltre bisogna evitare che li colpisca il vento e creare delle protezioni antivento. Anche i venti deboli danno fastidio alla crescita degli ortaggi. Se si proteggessero anche da questi, si otterrebbe una produzione maggiorata del 30%.

Sarebbe questo il posto migliore in cui piantare verdure e ortaggi, oltre a rosmarino, lavanda e fragole, in orto e giardino

Anche la rotazione nella coltivazione degli ortaggi è molto importante. Oltre a migliorare la fertilità del terreno, evita anche la crescita smisurata di parassiti e delle malattie. Nei piccoli giardini, fare la rotazione può risultare difficile. Meglio evitare allora di piantare, sempre nello stesso punto, lo stesso tipo di pianta. In modo particolare, bisognerebbe cambiar posto a patate, pomodori, piselli e fagiolini. Inoltre, tutta la famiglia dei cavoli, le cipolle e i porri, andrebbero sistemati ogni anno in posti diversi.

Rosmarino e lavanda

Il rosmarino è un’erba aromatica che ama l’esposizione al sole. A seconda del clima, meglio dargli l’esposizione a lui più favorevole. Come per le fragole e gli ortaggi, anche il terreno del rosmarino deve essere ben drenato. Un’altra pianta che potrebbe dare soddisfazione è la lavanda. A differenza del rosmarino, è più delicata e il vento rischia di eradicarla. Va perciò piantata in posti riparati, ma non coperti. Infatti ama il sole e può dare una mano a tenere lontani gli insetti da casa.

Approfondimento

Le formiche scapperanno via da casa e dal giardino al solo odore di questo efficacissimo rimedio naturale efficace anche contro i bruchi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te