Salire su questo titolo azionario perchè potrebbe essere partito per un rialzo del 45%

Salire su questo titolo azionario perchè potrebbe essere partito per un rialzo del 45%. A chi ci riferiamo? A  Italian Wine Brands (MIL:IWB), società quotata a Borsa Italiana dal 2015. che produce e distribuisce vini in Italia e nel mondo. Il vino italiano è molto apprezzato nel mondo e diverse recenti stime proiettano nei prossimi anni la diffusione su larga scala su mercati asiatici e nelle Americhe.

Il titolo dal 2015 è salito dai 10,12 ai 19,40 attuali. Nel corso del 2020 ha segnato il minimo a 10,63 ed il massimo a 20,80.

Quali sono le valutazioni che possiamo fare leggendo i bilanci degli ultimi anni?

In base alle valutazioni del modello del discounted cash flow calcoliamo un fair value a 28,17.

Si prevede inoltre che gli utili cresceranno del 10,16% all’anno mentre nell’ultimo anno sono cresciuti del 54%. Le raccomandazioni degli analisti (ne abbiamo trovato due) trovano consenso su un fair value di 27,50.

Questo significa che sia i nostri modelli di valutazione che le raccomandazioni di altri analisti ritengono che ai livelli attuali il titolo sia sottovalutato fra il 40 ed il 45%.

E’ questa quindi un’opportunità da valutare sia nel breve che medio lungo termine.

Salire su questo titolo azionario perchè potrebbe essere partito per un rialzo del 45%

Più volte su queste pagine abbiamo scritto che il binomio tendenza rialzista  e sottovalutazione è la combinazione giusta che ci vede compare titoli sia nel breve termine che da cassetto.

Italian Wine Brands è in questa situazione.

Quale strategia quindi applicare?

Il titolo azionario va comprato a mercato con stop loss di lungo termine a 17,89. Mantenere per primo target di breve a 20,80 (per/entro 1 mese) ed il successivo a 25 euro (per/entro 3/6 mesi).

Il titolo, visto il settore in cui opera, potrebbe riservare straordinarie sorprese a coloro che decideranno di mantenerlo in portafoglio. Il target del fair value infatti potrebbe essere già raggiunto nei prossimi 12 mesi. Come al solito si procederà per step. Si raccomanda di mantenere sempre gli stop loss inseriti in automatico.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te