Salini-Impregilo: gli affari in Australia potrebbero far invertire il titolo al rialzo?

Alla chiusura del 16 Marzo scrivevamo

Il titolo Salini-Impregilo durante la seduta del 16 Marzo ha guadagnato circa il 10% a seguito degli eccezionali risultati del 2017.

Il quadro tecnico del titolo, però, non cambia.

La tendenza in corso, infatti, è sempre ribassista con gli obiettivi indicati in figura. Solo il recupero di area 2.7719€ indebolirebbe lo scenario ribassista in corso.

L’indicazione che il quadro tecnico non fosse cambiato si è rivelata corretta. Il titolo, infatti, ha continuato la discesa e con la settimana appena conclusasi ha rotto l’ultimo supporto prima del II° obiettivo naturale in area 2.0247€. In caso di rottura di questo valore gli obiettivi successivi sono indicati in figura.

Al rialzo rimane tutto come prima. Solo il recupero di area 2.7719€ indebolirebbe lo scenario ribassista in corso.

News: Fonte Milano Finanza

Salini Impregilo  punta a consolidare la sua presenza in Asutalia. La joint-venture guidata dal gruppo di costruzioni italiano, dopo quasi un anno di valutazioni da parte del cliente, è entrata nella short list per l’aggiudicazione di un progetto idroelettrico in Australia del valore totale stimato tra 3,8 e 4,5 miliardi di dollari australiani.

Il progetto prevede l’espansione di una rete di gallerie per aumentare la potenza dell’impianto idroelettrico chiamato Snowy Hydro, il più importante del continente australiano. Una nuova sfida per il gruppo italiano per rafforzare la sua presenza in un Paese caratterizzato da un piano ambizioso di investimenti in infrastrutture.

Salini Impregilo  ha un’esperienza consolidata nella tipologia di impianti idroelettrici di grandi dimensioni e complessità come Snowy Hydro. Si tratta, infatti, di un impianto cosiddetto “pumped storage scheme”, una tipologia di impianti con una forte connotazione di sostenibilità ambientale, che riutilizza l’acqua che passa attraverso le sue turbine, riducendone l’utilizzo e la dispersione.

Un impianto dello stesso tipo è stato realizzato con successo recentemente, in Sudafrica, dove la società ha costruito il complesso sistema di tunnelling idraulico associato al progetto idroelettrico di Ingula, situato a circa 350 Km a sud-est di Johannesburg, con cui è stato realizzato un impianto di generazione e pompaggio con potenza totale installata di 1.332 MW, per produrre energia elettrica nelle ore di punta e riutilizzare la stessa acqua pompandola nel bacino a monte nelle ore di minor domanda.

Salini Impregilo  è leader globale nel settore acqua in termini di ricavi per il quinto anno consecutivo, secondo la più importante rivista del settore negli Stati Uniti, Engineering News-Record. Il gruppo sta, tra l’altro, costruendo in Etiopia quella che una volta realizzata sarà la più grande diga in Africa, la Grand Ethiopian Renaissance Dam, diga che contribuirà ulteriormente a rafforzare la posizione dominante dell’Etiopia come esportatore di energia elettrica, e a rafforzare internamente il suo processo di industrializzazione. In Tajikistan, infine, sempre nel settore acqua, Salini Impregilo  è impegnata nella costruzione dell’impianto idroelettrico di Rogun, la più grande diga nell’Asia centrale e la più alta nel mondo, che produrrà 3.600 MW di energia elettrica, l’equivalente di tre impianti nucleari.

L’Australia rappresenta un Paese di grande interesse commerciale per Salini Impregilo  che sta anche puntando su altri progetti come il Cross River Rail, per il quale la società è stata inserita in short list per l’aggiudicazione del progetto nelle scorse settimane. Con un valore di stanziamenti governativi previsti di circa 5,4 miliardi di dollari australiani per la sua realizzazione, il Cross River Rail sarà una linea ferroviaria che passerà per 10,2 chilometri attraverso il centro della città di Brisbane, con 5,9 chilometri di percorso in sotterraneo.

Per il momento, Salini Impregilo  è attiva nella costruzione di due progetti in Australia: il viadotto d’una nuova linea metropolitana suburbana chiamata Skytrain, praticamente ultimato, che collegherà una periferia di Sydney con il centro della città, mentre in Perth sta realizzando una nuova linea ferroviaria in 1 sotterraneo, chiamata Forrestfield-Airport Link, che unirà il centro della città con l’aeroporto e una zona periferica con un tunnel lungo oltre 8 km.

L’interesse del gruppo al mercato australiano rientra nell’ambito della strategia di diversificazione dei rischi. Salini Impregilo  vuole, infatti, aumentare la sua presenza in mercati dove si presentano buone opportunità di crescita in un contesto di politiche industriali e sistemi regolatori più certi, come in Europa e negli Stati Uniti. Nel caso dell’Australia, le autorità pubbliche stanno investendo più di 110 miliardi di dollari australiani in infrastrutture, data la forte crescita economica e demografica. I piani di investimenti riguardano soprattutto il trasporto urbano, uno dei settori chiave per il gruppo.

Salini-Impregilo: gli affari in Australia potrebbero far invertire il titolo al rialzo? ultima modifica: 2018-04-30T10:23:47+00:00 da redazione
Opera sui Mercati con XM
Opera sui Mercati con XM
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.