Sale a 2000 euro l’agevolazione per acquistare PC e Tablet. Chi è tra i fortunati?

In “Sale a 2000 euro l’agevolazione per acquistare PC e Tablet. Chi è tra i fortunati?” un focus sulle ultime novità riguardanti il Bonus PC.

Finalmente, dopo diversi mesi d’attesa, entro la fine di settembre, arriverà la prima tranche di Bonus per l’acquisto di PC e di abbonamenti Internet. Il Ministero dello Sviluppo economico, nei giorni scorsi, ha chiarito le modalità ed i requisiti che serviranno per usufruire dell’agevolazione. Sull’arrivo dei voucher ha parlato direttamente il Ministro dell’Innovazione, Paola Pisano, sottolineando che sono stati sciolti anche gli ultimi nodi che bloccavano il Bonus.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

La novità più eclatante è che è previsto un aumento da 500 a 2000 euro per categorie specifiche. Scopriamo insieme quali sono e come è possibile richiedere il Bonus.

Bonus per le famiglie

Come già annunciato in precedenza, per le famiglie con un ISEE al di sotto dei 20 mila euro, il Governo ha previsto fino a 500 euro per comprare servizi internet a banda ultra larga o dispositivi elettronici. Previsti 200 euro per le famiglie con ISEE al di sotto i 50 mila euro destinati all’acquisto di servizi di banda ultra larga. A questi si aggiungono altri 300 euro per le apparecchiature tecnologiche.

Bonus per le aziende

Per le aziende, invece, il discorso è differente e la cifra a disposizione sale fino a 2000 euro. Per questa categoria l’incentivo va da 500 a 2.000 euro per l’acquisto di offerte Internet casa di almeno 30 Megabit al secondo o 1 Gigabit al secondo. Questa opzione va in base alla copertura disponibile nella relativa sede ma terrà conto anche della dimensione dell’azienda, del numero di dipendenti e di ulteriori caratteristiche legati all’impresa richiedente.

La richiesta dovrà essere inviata direttamente dagli operatori di telecomunicazione

Le imprese dovranno rivolgersi all’operatore scelto, che dovrà essere iscritto all’elenco di Infratel e si occuperà delle pratiche per l’attuazione del voucher ideato dal Ministero dello Sviluppo economico.

L’incentivo sarà interamente gestito da Infratel Italia (Infrastrutture e Telecomunicazioni per l’Italia S.p.A.), società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico che rientra nel Gruppo Invitalia.  Infatti, sarà la stessa Infratel che renderà noti l’elenco degli operatori accreditati e le offerte a cui i beneficiari possono aderire.

Se “Sale a 2000 euro l’agevolazione per acquistare PC e Tablet. Chi è tra i fortunati?” vi è stato utile, leggete anche “Sei in cerca di occupazione? Ecco quali sono i lavori e le lauree più richieste per i prossimi cinque anni“.

Consigliati per te