Rivoluzione del digitale terrestre già partita ecco cosa fare

Ennesima rivoluzione nel mondo della televisione. Annunciata la svolta del passaggio al nuovo sistema di alta definizione, entro un anno un italiano su due rischia di dover cambiare i propri televisori. Lo switch off è atteso nei 2022, termine ultimo, ma, proprio in questi giorni, alcuni canali sono già modificati nell’elenco disponibile. Rivoluzione del digitale terrestre già partita ecco cosa fare per allinearsi con i nuovi canali integrati. Il consiglio dei nostri Esperti è quello di effettuare una sincronizzazione dei canali, per aggiornare la visione. Infatti, il passaggio all’alta definizione, abbandonando il sistema MPEG è ufficialmente già partito. Vediamo di districarci e capire esattamente cosa fare nelle prossime settimane.

Tv ultima generazione o decoder

Per rimanere al passo e continuare a vedere la tv in chiaro, entro alla fine del prossimo anno, dovremo per forza avere:

  • una tv di ultima generazione;
  • un decoder DVB-72.

In questi giorni, complici anche gli acquisti natalizi, i prezzi dei televisori si stanno uniformando ai bonus previsti dal Governo, con sconti davvero interessanti. Potrebbe essere davvero il momento di fare un investimento a prezzo concorrenziale.

Cosa come e dove

Rivoluzione del digitale terrestre già partita ecco cosa fare, riassumendo la situazione in maniera più chiara possibile. Diciamoci la verità, quando partono queste minirivoluzioni tecnologiche, regna sempre il caos. Cerchiamo fare definitivamente un po’ di chiarezza per i nostri Lettori. Il segnale televisivo, ha già iniziato la migrazione verso il cosiddetto “nuovo digitale terrestre”, ovvero il sistema DVB-72. Un passaggio, quindi graduale, che permetterà a tutti di adeguarsi in tempo, sfruttando anche i famosi bonus per l’acquisto dei nuovi televisori. Queste le date ufficiali:

a) 1 settembre, regioni del nord, esclusa la Liguria;

b) 1 gennaio 2022, regioni del centro, Sardegna e Liguria;

c) 1 aprile 2020, regioni del sud e Sicilia.

Canale non disponibile

In attesa dello swich off definitivo, per capire se il nostro televisore potrà supportare il nuovo sistema, basterà sintonizzarci sui canali 100 e 200. Se vedremo la dicitura: “Test HEVC Main10”. Saremo abilitati e potremo risintonizzare. Altrimenti, se dovremo cambiare il televisore, ci apparirà la scritta “canale non disponibile”.

Approfondimento

Sei abituato a guardare la televisione per più di due ore al giorno? Ecco cosa può accaderti

Consigliati per te