Risparmio energetico ed economico sul riscaldamento di casa grazie a questo piccolo dispositivo che dimezza le bollette

Ottobre è un mese di cambiamento. Ancor più novembre. Per prima cosa segna il passaggio tra la stagione calda e quella fredda. Infatti, in casa comincia a fare freddo e c’è bisogno di riscaldare l’ambiente.

Dopo aver fatto i controlli dovuti, quindi, ecco che i termosifoni entrano in operatività a pieno regime. Se non partissero, ecco delle soluzioni per termosifoni gorgoglianti che fanno rumore d’acqua e non riscaldano.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Sappiamo tutti che i riscaldamenti invernali sono una nota dolente nelle bollette. È inevitabile che, tenendoli accesi per molte ore, facciano lievitare i costi delle spese. Spesso tentiamo in vano di spegnerli e accenderli, pensando di risparmiare. Il risultato invece è una bolletta ancora più alta a causa dello spreco energetico dettato da accensione e spegnimento.

Ci sono vari espedienti per risparmiare sul riscaldamento. La prima è non coprire mai i termosifoni. Ma si può ottenere un vero risparmio energetico ed economico sul riscaldamento di casa grazie a questo piccolo dispositivo che dimezza le bollette. Se non lo conosciamo ancora, e vogliamo diminuir la dispersione termica in casa, tra poco lo scopriremo.

Come funzionano i termosifoni

In inverno le temperature si abbassano maggiormente tra l’ora del tramonto e il sorgere del sole. In questo frangente, la dispersione termica raggiunge livelli alti. Questo significa che, il mattino dopo quando i termosifoni si riaccendono, faranno più fatica per riscaldare gli ambienti. Contrariamente non riuscirebbero a scaldare adeguatamente la casa.

Solitamente, proprio questo sbalzo di temperature e la maggiore potenza necessaria a riscaldare gli ambienti, causano una spesa maggiore. Inoltre, capita spesso che i termosifoni restino accesi anche quando hanno raggiunto una temperatura adeguata. Anche questo è uno spreco energetico.

Ecco perché esistono dei piccoli apparecchi che permettono di evitare tutto questo. Basta programmarli e loro svolgono il lavoro.

Risparmio energetico ed economico sul riscaldamento di casa grazie a questo piccolo dispositivo che dimezza le bollette

Si chiama termoregolazione degli impianti termici. Si tratta di un sistema tecnologico che permette ai termosifoni di regolare automaticamente la temperatura di una abitazione. Il meccanismo funziona attraverso l’autoregolazione dell’erogazione di calore in base alle condizioni di temperatura stabilite.

Grazie a dei semplicissimi termostati, chi abita in casa può decidere la temperatura media che vuole in ciascuna stanza. Questo accade soprattutto nel caso di riscaldamento autonomo, ma anche con il riscaldamento centralizzato.

Perché il sistema di regolazione conviene?

Ci possono essere impianti di termoregolazione di zona (con un solo termostato), e singoli per ciascuna stanza. La convenienza di tali impianti deriva dalla massimizzazione del risparmio energetico. Aiuta a migliorare l’efficienza dei termosifoni riducendo i costi delle bollette.

Poi, se abbinato alla caldaia, riesce a limitare enormemente il consumo di energia riducendo le emissioni di inquinanti. Esistono anche delle detrazioni fiscali Ecobonus 110% per istallarli.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te