Risparmio, attenzione alle lusinghe dei nuovi fondi hedge

La settimana di Pasqua si è aperta con la crisi di Archegos Capital Management. Il family office di Bill Hwang è stato costretto a liquidare venerdì scorso circa 20 miliardi di dollari di azioni. Gli effetti pesanti delle sue spericolate operazioni si sono riversati sui numeri di chi gli aveva prestato il denaro: Nomura, Credit Swiss e altri autorevoli istituti di credito.

Hwang è scivolato sulle big tech cinesi e sulle azioni dei media americani, come Viacom e Discovery. Entrare nel suo fondo hedge era il sogno di migliaia di piccoli investitori. Che ora appaiono confusi e smarriti. Spieghiamo cosa succede, le notizie sono raccolte da Noi del Team di Esperti di Finanza e Mercati di ProiezionidiBorsa.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Cosa sono i fondi hedge

I fondi speculativi sono investimenti che impiegano strategie varie per guadagnare i rendimenti attivi per loro investitori. Possono essere gestiti in modo molto creativo e fare uso di vari strumenti quotati e non quotati, operando su tutti i mercati.

Mentre i fondi comuni possono investire solo in azioni e obbligazioni, un fondo hedge può investire in terreni, immobili, azioni, derivati, valute. Inoltre, usano denaro in prestito e possono anche assumere posizioni aggressive con leva finanziaria. Il loro scopo è uno solo: generare rendimenti elevati in senso assoluto o rispetto a un benchmark di mercato particolare.

Chi può acquisire quote

Risparmio, attenzione alle lusinghe dei nuovi fondi hedge. Questi strumenti sono accessibili a investitori con un patrimonio personale di almeno 1 milione di euro o investitori accreditati, con redditi annuali sopra 200mila euro.

Ciò perché gli hedge richiedono il rispetto di meno regolamenti sia negli USA (dove rispondono alla SEC) che in altre aree. Agli investitori sono richiesti una permanenza minima di un anno e di limitare i prelievi a due o tre volte l’anno. Un piccolo investitore privato, dunque, difficilmente viene accettato.

Risparmio, attenzione alle lusinghe dei nuovi fondi hedge

I fondi hedge possono conseguire grandi profitti. Hanno brillato negli anni Novanta, ma poi sempre meno e sono stati al centro di vari scandali. Di recente, molti fondi hanno sottoperformato, soprattutto al netto di commissioni e tasse.

Ogni fondo speculativo è costituito, di solito, come società in accomandita di investimento privato. Oggi il settore dei fondi hedge è enorme, il patrimonio totale gestito supera 3,2 trilioni di dollari.

Secondo la società di ricerca Barclays il numero totale di questi asset è aumentato del 2335% tra il 1997 e il 2018. I fondi hedge erano circa 2000 nel 2002, a fine del 2015 erano 10.000, poi sono scesi a 9.700. Alcuni fondi rischiano perdite enormi.

L’investitore rimane in trappola, perché ha dovuto bloccare il denaro per un certo numero di anni. Il gestore del fondo riceve il 2% dell’attività come commissione di gestione. E lo riscuote comunque, anche se perdesse.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te