Risparmiare e arrivare a fine mese con soldi in più

Con i tempi che corrono, risparmiare è necessario. In pochi minuti vediamo cosa fare per ottenere benefici alla tasca restando a casa. Risparmiare e arrivare a fine mese con soldi in più è possibile, basta mettere in atto piccoli accorgimenti. Molte famiglie, infatti, non si rendono conto di quanti soldi sprecano, pagando in più su acqua, luce, gas ed elettricità.

Per ovviare a ciò, basta stare attenti a cosa si fa in casa. Solo in questo modo si ottiene un risparmio e si incide meno sul portafoglio. Nel contempo anche verificare le varie offerte presenti sul mercato può garantire un ottimo risparmio.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Porsi un obiettivo

Ogni famiglia deve porsi un obiettivo: ridurre gli sprechi per far felice l’ambiente e risparmiare in bolletta per far sorridere la tasca. Tante piccole cose che facciamo in casa hanno un costo che potrebbe essere ridotto con maggiore attenzione.

I nostri Esperti di ProiezionidiBorsa hanno avuto modo di verificare quanto dice Selectra in merito a cosa fare per risparmiare e arrivare a fine mese con soldi in più. Meglio farlo da subito, visto che siamo prossimi all’inverno. Di conseguenza, le temperature in calo e la necessità di trascorrere più tempo in casa, rischiamo di far aumentare i consumi.

Perché non fare un bel regalo alla propria tasca, proprio in vista della Giornata Mondiale del Risparmio, fissata per il 31 ottobre? Dunque, impariamo a gestire al meglio le utenze e i consumi.

Sprechi di luce

Accendiamo le lampadine solo quando necessario. Inoltre, avere le lampadine al LED in casa consente di ridurre ulteriormente gli sprechi. Un’altra cosa da fare è di evitare di tenere il puntino rosso acceso ai dispositivi elettronici. Molti non danno importanza a questo particolare, invece da un recente studio di Selectra, lo stand-by degli elettrodomestici incide dal 10 al 16% sui consumi delle case. Inoltre, gli elettrodomestici  con classe energetica A, A+, A++ e A+++, consumano meno energia.

Il riscaldamento quanto ci costa

Con l’arrivo dell’inverno siamo abituati a tenere i riscaldamenti aperti per ottenere una casa calda. Le dispersioni di calore sono fonte di spreco. Perciò evitare di tenere aperti i termosifoni negli ambienti in cui non si vive ed evitare di alzare troppo la temperatura. Non ci crederete ma quando in cucina viene aperto il forno oppure i fornelli la temperatura aumenta di 2-3 gradi. Infine, non sostate troppo sotto la doccia con acqua calda perché la caldaia va in funzione consumando sia acqua che gas.

La domotica

Ormai anche la casa sta subendo il fascino della tecnologia. La domotica è entrata a far parte delle abitazioni, consentendo di avere sotto controllo tutte le funzioni della propria casa in una app per smartphone. Con questa nuova tecnologia a portata di clic risparmiare e arrivare a fine mese con soldi in più diventa ancora più semplice.

Consigliati per te