Presentazione del sistema Antigrid - Live Webinar - Iscriviti ora!

Rischio Italia: analisi quali-quantitativa

Cosa s’intende per rischio Italia?

Quali i metri di misurazione e, in base a questi, corrisponde ad una situazione obiettiva il rischio talora paventato da agenzie di rating e da istituti internazionali?

A cura di Gian Piero Turletti, autore di “Magic Box” e “PLT

Per rischio possiamo intendere, in senso giuridico, la probabilità del verificarsi di un evento dannoso, e per rischio Italia, essenzialmente il rischio connesso ad ipotesi di default del debito pubblico.

Ma quanto è concreto tale rischio?

Per rispondere a tale quesito possiamo usare due metodologie di analisi: qualitativa e quantitativa.

La qualitativa si basa su valutazioni di tipo discrezionale, quelle che, ad esempio, danno poi luogo ai rating della famose agenzie.

Dal punto di vista quantitativo, solitamente si usano determinati parametri, come lo Spread btp bund su scadenza decennale, o la curva dei rendimenti.

Procedendo con ordine, incominciamo ad esaminare la questione sotto il profilo qualitativo.

E’ indubbio che vi siano determinati e cronici motivi, che determinano  una certa avversione degli investitori verso l’Italia.

Abbiamo esaminato più volte problematiche, come lo scarso garantismo giuridico, la lentezza del sistema giustizia, la dialettica spesso conflittuale tra partners di governo.

Soprattutto sotto tale profilo, alcuni paventano il rischio di crisi di governo e di non riuscire a far quadrare i conti della finanziaria.

Rischio Italia: timori infondati

A giudizio di chi scrive, si tratta di timori infondati.

A parte la permanenza di taluni elementi negativi, appunto come lo scarso garantismo giuridico, occorre richiamare alla memoria che anche precedenti esecutivi, tra i più refrattari a determinate misure finanziarie, in caso di necessità sono ricorsi, sia pur sotto mentite spoglie, ad una sorta di patrimoniale appunto mascherata.

Il riferimento è al governo Berlusconi, ed in particolare al ministro Tremonti, che firmò una misura che prevedeva una sorta di imposta patrimoniale legata ai bolli sui depositi bancari di titoli, basata in misura percentuale sul loro controvalore.

Rischio Italia: analisi quali-quantitativa ultima modifica: 2019-05-14T09:29:52+02:00 da Gian Piero Turletti

Trova il tuo broker

Tickmill
XM
Ava Trade

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.