Rimbalzo dei mercati, l’ottimismo è contagioso?

Durante le scorse settimane l’economia di tutto il mondo ha viaggiato a motore spento. Gli effetti de Covid-19 hanno influenzato anche i mercati che quotidianamente erano in attesa di un rimbalzo. L’intervento delle banche centrali sugli effetti del coronavirus è stato notevole e costante. Molti paesi hanno riposto le proprie ultime speranze nel rilascio di liquidità da parte delle banche centrali affinché si arginasse la situazione. È proprio dal continente orientale che giunge la buona novella: apertura positiva per le Borse asiatiche. L’effetto coronavirus si sta pian piano dissolvendo? Cosa accadrà nei prossimi giorni?

Ottimizzare le energie per velocizzare la ripresa

L’ottimismo è contagioso e, come ogni ciclo che si rispetti, ad una fase negativa ne segue una di ripresa e rialzo. La settimana comincia con un segno positivo per le Borse asiatiche. Dopo un eccessivamente lungo periodo di sconforto e confusione sui mercati, questo rialzo apre nuove speranze tra gli investitori. È giunta l’ora del rimbalzo dei mercati? Questo segno positivo non può che essere ben accolto da molti, ma occorre sempre impostare il proprio ragionamento oltre la contingenza fattuale.

Quando si opera sui mercati, l’aspetto emotivo è qualcosa che va sempre tenuto sotto controllo. Non bisogna dimenticare che solo qualche giorno fa si parlava di un rischio pandemia ed i mercati sbattevano contro previsioni disastrose. Il terrore e il panico sono stati talmente pervasivi da causare un vero e proprio caos per molti titoli e investimenti. Allo stesso modo, l’eccessiva euforia momentanea potrebbe portare e differenti derive.

Rimbalzo dei mercati, non è sempre un’utopia

Cosa fare? Come agire? Sicuramente fare i conti con quello che realmente è presente sulla situazione attuale sembra un’ottima scelta. Prendere delle decisioni efficaci e ponderate in base al proprio portafoglio e all’andamento dei titoli significa conservare un esame di realtà piuttosto intatto. Chiunque si lasci stravolgere dalle ondate emotive, non sempre potrebbe fare la scelta efficace. In Italia, il pericolo di una minaccia pandemica non è ancora scampato e le raccomandazioni degli organi UE parlano chiaro: “livello di allerta alto”. Senza troppi allarmismi, dunque, la situazione va monitorata e tenuta sotto stretto controllo. Il rimbalzo dei mercati avrà luogo prima o poi e sarà ben accolto dai più.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te