Riduciamo gli sprechi in casa smettendo di buttare le vecchie grucce poiché possono ancora essere riutilizzate

Di sicuro è capito a tutti di accumulare negli anni una quantità spropositata di grucce e appendiabiti in più, che ormai occupano solo spazio. Stiamo parlando di tutti quegli appendini metallici che ci vengono consegnati quando ritiriamo i capi dalla lavanderia, o che ci vengono regalati quando compriamo un vestito nuovo.

In entrambi i casi, negli anni gli armadi tendono a riempirsi di una quantità esagerata di questi oggetti spesso inutilizzati. Al contrario di quello che pensano molti, però, non dovremmo buttarli ma riutilizzarli in modo pratico e intelligente. Riduciamo, allora, gli sprechi in casa smettendo di buttare le vecchie grucce poiché possono ancora essere riutilizzate per creare oggetti utili e convenienti a costo zero.

Due idee semplici di riciclo

Una prima idea per utilizzare gli appendiabiti in acciaio potrebbe essere quella di creare delle fantastiche ghirlande fai da te. Basterà prendere gli appendiabiti e allargarne per bene le estremità in modo da conferirgli una forma il più possibile circolare. Partendo da questa base, potremmo allora utilizzarli per realizzare delle ghirlande da decorare come più preferiamo. Un trucco semplice e veloce per riutilizzare materiali di riciclo, creando così dei fantastici ornamenti da festa.

Un’altra idea potrebbe, poi, essere quella di usarne due per creare una simpatica cuccia per il proprio animale. Avremo bisogno soltanto di due grucce, un cuscino vecchio e una maglietta ormai inutilizzata per creare la nostra comodissima cuccia fai da te. Prendiamo allora le grucce e pieghiamole per formare una croce, creando così lo scheletro interno della nostra cuccia. Infiliamo tutto dentro una maglietta vecchia e disponiamo l’apertura per la testa, come se fosse l’entrata della nostra cuccia. Per finire, inseriamo il cuscino come base e ripieghiamo i bordi della maglietta verso l’interno. In questo modo avremo ottenuto una fantastica cuccia comoda e confortevole.

Riduciamo gli sprechi in casa smettendo di buttare le vecchie grucce poiché possono ancora essere riutilizzate

Allo stesso modo potremmo utilizzare gli appendiabiti in metallo per recuperare gli oggetti persi anche nei punti più scomodi e stretti. Partendo da una gruccia in metallo potremo, allora, piegarla e allungarne il più possibile la portata lasciando ad un’estremità il gancio: in questo modo avremmo ottenuto un bastone sottile e lungo, che ci permetterà di raggiungere gli angoli più reconditi e i pertugi più stretti. Un oggetto pratico ed utile da tenere sempre in casa per ogni evenienza.

Per finire, un utilizzo molto simile a quello appena descritto potrebbe anche essere quello di modellare una gruccia per sturare lavandini e tubi di scarico. Basterà allungare la gruccia e lasciare un piccolo gancetto alla fine: otterremo così uno strumento capace di rimuovere otturazioni e oggetti incastrati negli scarichi dei sanitari, della vasca o dei lavelli.

Approfondimento

Sembra incredibile ma se non riutilizziamo i legumi secchi in questo modo stiamo commettendo uno spreco

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te